15
Ven, Nov

Oncoematologia Taranto, Perrini: “Il reparto non ancora efficiente”

Oncoematologia Taranto, Perrini: “Il reparto non ancora efficiente”

Politica

Il consigliere regionale di Direzione Italia ha presentato un'interrogazione al presidente Michele Emiliano denunciando le condizioni della struttura. “Mentre sono impegnato nella petizione per la raccolta firme per intitolare il reparto a Nadia Toffa, si registrano ancora carenze”

“Ho presentato oggi un'interrogazione perché in questi giorni ho raccolto decine di denunce da parte delle famiglie dei piccoli pazienti affetti da tumore”. Il consigliere regionale di Direzione Italia, Renato Perrini impegnato nella petizione per la raccolta firme per intitolare il reaparto di Oncoematologia di Taranto alla conduttrice Nadia Toffa, denuncia carenze all’interno della struttura. “Ad oggi sulla carta risultano disponibili cinque posti letto, ma di fatto solo tre sono operativi. – spiega Perrini - Non solo, si continua a registrare una carenza di medici specialisti del settore, accentuata dalle dimissioni, qualche mese fa, di cinque medici tornati nella vicina Bari. Insomma, una situazione diventata oramai insostenibile, è negli ultimi tempi divenuta la regola, che provoca inevitabili malfunzionamenti dovuti alle condizioni non ottimali nelle quali devono lavorare medici e infermieri”.

Da qui la decisione del consigliere di presentare al governatore Emiliano un’interrogazione per “sollecitare l'istituzione di un tavolo di concertazione con l'ASL di Taranto, e concordare provvedimenti urgenti e tempestivi”

"Ora a nessuno deve sfuggire che tutto questo si ripercuote su bambini ammalati di tumore, - conclude Perrini - che ogni giorno insieme alle loro famiglie devono combattere il “mostro” e doverlo fare in situazioni sanitarie precarie è ingiusto”.