20
Lun, Gen

Xylella, Emiliano su condanna Ue: “Era sotto responsabilità del Governo”

Politica

Il governatore di Puglia stigmatizza la decisione dell’Ue in merito alle misure a contrasto del batterio: “Non riguarda la Regione che anzi dal 2016 ha finalmente realizzato un’organizzazione sui monitoraggi e abbattimenti”

La condanna da parte dell’Ue all’Italia per mancata tempestività nell’adozione di misura anti-xylella “riguarda tutto il periodo in cui la lotta alla xylella era sotto la esclusiva responsabilità del Governo italiano e dei suoi commissari”, e non riguarda la Regione Puglia “che anzi, da quando ha cominciato ad occuparsi della Xylella, gennaio 2016, ha finalmente realizzato un'organizzazione relativa ai monitoraggi e agli abbattimenti che ha soddisfatto i Commissari Europei che dal 2017 non hanno più mosso critiche formali al nostro sistema che anzi è stato indicato come un sistema di riferimento anche per gli altri Paesi europei”. Lo afferma in una nota il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.

“La decisione della Corte di Giustizia UE sul ricorso della Commissione Ue contro ritardi e mancanze nelle ispezioni e dell'abbattimento delle piante infette da Xylella da parte delle autorità nazionali - prosegue Emiliano - prende a riferimento l'anno 2014 e tutto il periodo del commissariamento governativo affidato al generale Silletti”.