24
Gio, Ott

Mar Piccolo e adolescenti: le proposte in Consiglio

Mar Piccolo e adolescenti: le proposte in Consiglio

Politica

Due proposte di legge sulla valorizzazione antropologica, storica e culturale del Mar Piccolo e sulle misure regionali in favore degli adolescenti, presentate dal consigliere regionale Gianni Liviano. Le commissioni consiliari competenti hanno dato il via libera all'unanimità perché le due proposte possano essere discusse in Consiglio regionale per la definitiva approvazione

"L'obiettivo è quello di fare del Mar Piccolo un unicum ambientale, paesaggistico e di sviluppo del settore turistico e dell'identità culturale, sociale e produttiva della comunità". Questo quanto dichiarato dal consigliere regionale del Gruppo Misto Gianni Liviano intervenuto in merito alla valorizzazione del Mar Piccolo a Taranto attraverso due proposte di legge. Quattro articoli che puntano a realizzare compiutamente uno o più centri-visita in aree attrezzate per la conoscenza, anche con sistemi multimediali, delle molteplici vicende storiche che si sono svolte nell’area del Mar Piccolo; a realizzare itinerari didattico-informativi e turistici relativi agli eventi storici, nonché itinerari attraverso il Mar Piccolo per la visita ai citri; a pianificare visite guidate nei luoghi in collegamento, tra gli altri, con il Museo Archeologico (MArTA) e con il Museo Navale della Marina Militare (anche per quanto attiene la realizzazione dell’Arsenale ai primi del secolo scorso) e con l'Istituto Thalassografico "Attilio Cerruti" di Taranto; ad avviare studi, ricerche e approcci specialistici, accademici e scolastici; a diffondere la memoria degli eventi storici che hanno coinvolto il Mar Piccolo con manifestazioni di rievocazione e spettacoli, cicli cinematografici e documentari, mostre archeologiche, mostre fotografiche, siti web, convegni e pubblicazioni; a promuovere indagini archeologiche e restauro di strutture e di aree archeologiche.

“Le misure in favore degli adolescenti, invece, riguardano” - sottolinea il consigliere tarantino - "i nostri figli, parla del futuro, la bellezza della vita" e si rivolgono a tutti i soggetti che si occupano di adolescenti". 

"Al fine di delineare un profilo degli adolescenti, alla luce delle trasformazioni in atto nella società contemporanea, la fondazione Toniolo dell’Università Cattolica di Milano su nostra richiesta ha prodotto una ricerca, interpellando 1.300 ragazzi pugliesi tra i 14 e i 19 anni. Il proposito del lavoro è stato quello di capire chi sono gli adolescenti, cosa si propongono, in cosa hanno fiducia, che sentimenti nutrono nei confronti della politica e dell’impegno pubblico, quali progetti hanno circa la famiglia, la professione, il proprio futuro, quanto si sentono appartenenti alla comunità". "Tra le varie azioni considerate adeguate per il raggiungimento degli obiettivi indicati - spiega Liviano - la legge prevede l’introduzione dell'ascolto a scuola; l’accompagnamento degli adolescenti anche attraverso l’introduzione della figura dello youth worker (animatore socio educativo), la costruzione di spazi di aggregazione e di in-formazione".