19
Mar, Nov

Mittal fa il miracolo e porta il Conte Max a Taranto

Mittal fa il miracolo e porta il Conte Max a Taranto

Politica

Arrivato all'aeroporto di Grottaglie, il premier raggiungerà per le 16 i lavoratori - e i loro rappresentanti - all'interno della fabbrica. Peccato che, sia ieri a Roma che questo pomeriggio nel capoluogo jonico, si sia negato alle associazioni ambientaliste

Ci voleva la crisi industriale – e socioculturale - aperta da Mittal per portare il premier a Taranto, dopo essere stato ovunque in Puglia in tutti questi mesi. Il Conte Max è arrivato alle 15 di questo pomeriggio all’aeroporto di Grottaglie (allora può aprirsi ai voli civili lo scalo jonico!) e, per le 16, raggiungerà dalla portineria D i lavoratori e i loro rappresentanti sindacali all’interno della fabbrica. Scudo penale da reintrodurre, Di Maio e Lezzi permettendo, riduzione ulteriore della forza lavoro e definitivo rilancio delle bonifiche: l’inquilino di Palazzo Chigi, rimproverato al di là del procedure diplomatiche dal Quirinale, perché la questione dell’ex Ilva non crei l’ennesimo imbarazzo all’Italia nei consessi internazionali e, nondimeno, faccia esplodere quella polveriera ribollente di odi e divisioni calata sulla testa dei tarantini, proporrà la sua idea di negoziato con i franco-indiani. L’impressione è che Mittal non abbia chiuso del tutto la porta in faccia all’impianto della città dei due mari. Ci sta pensando, vorrebbe maggiore capacità di manovra, gioca a fare la voce grossa con un governo debole e senza alcun peso specifico. Ci fossero ancora gli Andreotti, gli Spadolini e i Craxi, ci fosse la tanto vituperata Prima Repubblica, con il cavolo che  i contratti sottoscritti con lo Stato potevano essere rescissi. Ma questa è un’altra storia che non ha neanche tanto più senso ormai. Spiace, come si evince dalla foto che vi proponiamo, che il presidente del Consiglio, sia nel vertice di ieri a Roma che nella sua visita di questo pomeriggio a Taranto, non incontri le associazioni ambientaliste (il comitato Noibe, attraverso una pec, aveva chiesto espressamente di farlo senza ricevere alcuna risposta). Ambiente, diritto alla salute e lavoro sono le due facce della stessa medaglia. Qualcuno glielo spieghi al Conte Max.