08
Dom, Dic

Fasano - Taranto, al "Curlo" per il riscatto

Fasano - Taranto, al "Curlo" per il riscatto

Sport

Prossima fermata, Fasano. Che il calendario non sorrida ad un Taranto smanioso di rialzarsi dopo la scoppola casalinga rimediata dal cinico Gravina

Prossima fermata, Fasano. Che il calendario non sorrida ad un Taranto smanioso di rialzarsi dopo la scoppola casalinga rimediata dal cinico Gravina, pare dato inconfutabile. Le ragioni spaziano dall'attualità, che vede nella compagine allenata da Laterza la vera e propria rivelazione del campionato, ai retaggi storici di un campo, il Curlo, atavicamente avverso ai colori rossoblu.

Corsi e ricorsi a parte, non v'è altro risultato all'infuori della vittoria per la compagine allenata da Gigi Panarelli, obbligata a rincorrere a distanza la capolista Bitonto, uscita con l'intera posta in palio dal recupero contro il Grumentum.

Fisiologica conseguenza della recente figuraccia potrebbe essere la voglia di repulisti insita nelle scelte del tecnico tarantino che parrebbe intenzionato a rispolverare il recuperato Jimmy Allegrini, concedendo un turno di riposo ad uno tra Luigi Manzo e Benvenga, apparsi entrambi sottotono nel pantano dello Iacovone. Ci sarà senza ombra di dubbio Ferrara, così come per la difesa dei pali non ci sono al momento indizi che portino ad un avvicendamento, con Sposito in pole per una maglia da titolare. Con tutta probabilità toccherà ancora a Stefano Manzo sobbarcarsi la classica "domenica da mediano", mentre al suo fianco potrebbe essere scoccata l'ora di Masi. Saranno della gara gli esterni Oggiano e Pelliccia, così come Genchi e Dago. In dubbio Favetta, prepotentemente insidiato da Antonio Croce.

La contesa sarà diretta dal signor Roberto Lovison della sezione di Padova, coadiuvato dai guardalinee Marat Ivanavich Fiore di Genova e e Glauco Zanellati di Seregno. Fischio d'inizio alle ore 15.