25
Mar, Feb

AdMaiora, Tolardo: “Non abbiamo alcuna voglia di fermarci”

AdMaiora, Tolardo: “Non abbiamo alcuna voglia di fermarci”

Sport

Si parte dall’immediato passato, dal successo contro Corato per poi volgere lo sguardo verso gli orizzonti futuri, non ultimo il derby in programma lunedì diciassette contro Pink Sport Time Bari

Con il pass Play Off in tasca tocca alla guardia Francesca Tolardo fare il punto sulla stagione dell’AdMaiora Lowengrube. Si parte dall’immediato passato, ovvero dal successo contro Corato per poi volgere lo sguardo verso gli orizzonti futuri, non ultimo il derby in programma lunedì diciassette contro Pink Sport Time Bari.

“Sabato abbiamo colto un successo fondamentale. Al di là della matematica che ci dice che siamo a tutti gli effetti in zona Play Off, avevamo la voglia di riscattare una sconfitta, quella giunta nel girone di andata e nonostante un primo tempo spento, dove siamo state onestamente irriconoscibili siamo riuscite, nella seconda parte di gara, ove ce ne fosse ulteriore necessità a dimostrare il valore di questa squadra. Lunedì ci attende una gara complessa, bisognerà approcciare in maniera determinata, senza sottovalutare una sfida che comunque ci mette contro una compagine di spessore che per fattori a noi sconosciuti non sta rispettando le premesse iniziali. Non dobbiamo commettere l’errore di farci prendere dai calcoli. È fondamentale raggiungere la migliore posizione possibile, lottando in ogni gara proprio come abbiamo fatto sino ad ora”.

Tolardo poi si sofferma sulla propria stagione: “Sono molto soddisfatta. Sto raccogliendo diverse gratificazioni e mi fa piacere riuscire ad esprimermi su livelli buoni. L’AdMaiora è una famiglia e questo ti permette di lavorare con serenità. Abbiamo uno spogliatoio eccezionale, le mie compagne sono uniche e non nascondo che l’aver conosciuto persone che mi hanno arricchito sotto diversi punti di vista, rende certamente positiva questa mia esperienza. Palagiano? Pur conoscendolo non avevo avuto il piacere di lavorare con lui, posso affermare che sia proprio lui il valore aggiunto di questo gruppo”.