30
Lun, Mar

Taranto, figuraccia ad Altamura

Taranto, figuraccia ad Altamura

Sport

Finisce 2-0 per i biancorossi, il match valevole per la ventiquattresima giornata di serie D girone H, con una squadra dalle deludenti performance. Dura contestazione, a fine partita, da parte dei supporters rossoblu

Finisce 2-0 per i biancorossi, il match valevole per la ventiquattresima giornata di serie D girone H, con un Taranto che, definire oggi squadra di calcio, sarebbe davvero un generoso complimento da porgere ad una banda di giocatori senza legame con la piazza e con loro stessi.

Panarelli schiera i suoi con un canonico 4-4-2 con Spoisito tra i pali Ferrara e Pelliccia terzini, L. Manzo e Allegrini centrali difensivi, Guaita, S. Manzo, Cuccurullo e Oggiano in mezzo a sostegno del tandem offensivo Genchi-Olcese.

Taranto già sotto dopo appena 6 minuti di gioco quando un doppio sciagurato intervento del centrale difensivo Allegrini provoca un penalty che viene realizzato dall'ex rossoblu Beppe Siclari che realizza così il suo primo gol stagionale.

Reazione dei rossoblu al 10' con Olcese di testa che però non trova la porta avversaria. Al 15' è Sposito a salvare i suoi con un grande intervento su un tiro di Guadalupi su punizione a due in area provocato dallo stesso under ionico. Al 20' è Gigi Manzo a sfiorare il pari su zione da corner, ma la sua incornata finisce di poco alla sinistra di Guido.

Al 32' c'è il raddoppio dei padroni di casa. Punizione del solito Guadalupi, sponda di Pollidori e tapin di testa vincente da due passi del redivivo Gambuzza che approfitta della dormita generale dei difensori rossoblu.

Al 42' Jimmy Allegrini, assoluto protagonista in negativo della gara, si fa espellere per una trattenuta netta ai danni di Guadalupi lanciato a rete. Termina praticamente così la prima frazione di gioco con il Taranto in 10 e sotto di due gol.

Nella ripresa un po' di forcing del Taranto che produce comunque solo una conclusione dalla distanza di Oggiano, di poco alta sulla traversa al 57'.

Poi la solita girandola di sostituzioni e una buona fase difensiva dei biancorossi conducono la gara al termine sancito col triplice fischio del signor Giuseppe Rispoli di Locri al minuto 96.

Dura contestazione, a fine partita, dei supporters rossoblu recatosi in quasi 200 unità ad Altamura ad assistere ad un match, disputato dai propri calciatori in modo deplorevole e  ai limiti della vergogna calcistica. Duro ma necessario il breve colloquio col mister Panarelli che con la società in silenzio stampa ad oltranza ha quantomeno avuto il coraggio di metterci la faccia.

TEAM ALTAMURA-TARANTO 2-0

RETI: 6' rigore Siclari (TA), 32' Gambuzza (TA)

TEAM ALTAMURA: Guido, Gambuzza, Casiello (81' Sisalli): Lucchese, Pollidori, Russo, Santangelo (82' Errico), Fontana, Salatino (70' D'Agostino), Guadalupi (70' Cela), Siclari (85' Dammacco). Panchina: Cassalia, Romanelli, Dininno, Hysaj. All. Monticciolo.

TARANTO 442: Sposito; Pelliccia, Luigi Manzo (79' Marino), Allegrini, Ferrara; Guaita (55' Matute), Stefano Manzo (83' Van Ransbeek), Cuccurullo (55' Avantaggiato), Oggiano; Olcese (59' Goretta), Genchi. Panchina: Carriero, Perrini, Petrucci. All. Panarelli.

Arbitro: Giuseppe Rispoli di Locri. Assistenti: Antonio Aletta di Avellino e Antonio Caputo di Benevento.

Ammoniti: Stefano Manzo, Luigi Manzo, Matute (T); Cela (TA).

Espulsi: Allegrini (T) al 42' per doppia ammonizione. Martelli (direttore sportivo Team Altamura) per proteste.

Note: Angoli 5-4.