24
Gio, Set

Taranto, Stracqualursi ad un passo

Taranto, Stracqualursi ad un passo

Sport

Abbiamo chiesto al direttore di Paloygol.com.ar, nota testata sportiva sudamericana, di presentarci "El Traca", ecco l'identikit tracciato

Se, vista la mancanza di comunicazioni ufficiali, non é ancora possibile parlare di matrimonio fatto, quello tra il Taranto e Denis Stracqualursi pare essere quantomeno un fidanzamento ufficiale. Sbarcato a Napoli nella mattinata di venerdì, il centravanti ex Everton e Tigre, avrebbe già raggiunto il capoluogo jonico. La firma sul contratto sarebbe già stata apposta, resta dunque solo da osservare la canonica quarantena imposta dalle restrizioni AntiCovid, in attesa dell'esito del tampone, prima di allacciare gli scarpini per la nuova e prima avventura di Straq in terra italica.

Al di là del fascino "gaucho" che Stracqualursi si porta in dote, abbiamo provato a scavare in profondità per meglio comprendere che tipo di calciatore sia "El Traca", interpellando un collega argentino che oltre a conoscerlo sin dagli albori della sua carriera, ha avuto modo di seguire da vicino le gesta recenti, in particolar modo con la casacca dell'Atletico Rafaela, parliamo del direttore della testata argentina Paloygol.com.ar, Martin Pedrola. "Stracqualursi è un centravanti d'area di rigore, magari è un po' lento ma molto generoso. Ha grandi doti da lottatore, non lo vedrete mai mollare un pallone. La sua specialità? Senza ombra di dubbio il colpo di testa. Nonostante non abbia militato a lungo nell'Atletico Rafaela, posso garantire che sia un attacante di ottimo livello, la sua carriera, nonostante le esperienze più prestigiose siano un po' datate, parla chiaro. Sono certo che farà bene".

 

 

Si ringrazia il direttore del quotidiano di informazione sportiva, Paloygol.com.ar, Martin Pedrola e tutta la redazione per la preziosa collaborazione.