22
Gio, Ott

Taranto accoglie la 103^ edizione del Giro d’Italia

Taranto accoglie la 103^ edizione del Giro d’Italia

Sport

 

Una folla di cittadini si è riunita attorno alla carovana lungo le vie. Rovinosa caduta di un atleta soccorso poi dagli operatori sanitari

Al via la 103° edizione del Giro d’Italia, partito sabato 3 ottobre da Monreale (Palermo) con arrivo sabato 25 ottobre a Milano, che quest’anno ha fatto tappa anche a Taranto. Sin dalla prima edizione l’evento si è disputato nell’arco di tre settimane tra maggio e giugno, fatta eccezione per il 1946 dove si svolse tra giugno e luglio. Quest’anno, invece, a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19 l’iniziativa è stata rinviato, appunto, ad ottobre.

Il passaggio da Taranto rappresenta la settima tappa del prestigioso appuntamento sportivo che vede in prima linea la Polizia Stradale. Infatti, sono ben 38 i poliziotti, operatori del Compartimento Lombardia, che scortano i ciclisti per tutta la durata della manifestazione. Si tratta, nello specifico, di 26 motociclisti, 10 operatori in auto e 2 a bordo di officina meccanica mobile.

Ad accogliere i corridori nella ‘città dei due mari’ una folla di tarantini riunitasi in alcuni punti cruciali. Importante l’impegno dell’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Rinaldo Melucci che, attraverso interventi di rifacimento e riqualificazione di numerosi tratti stradali, è riuscita a garantire un passaggio sicuro ai ciclisti.

Da segnalare una rovinosa caduta di un corridore durante il percorso all’altezza del Lungomare di Taranto dove l'atleta è caduto trascinando alcuni concorrenti. La gara, fortunatamente, si è subito ripresa senza troppi intoppi e lo sportivo è stato tempestivamente soccorso dagli operatori sanitari.