19
Ven, Ott

Gravina di Puglia

Lunedì 22 un tarantino, o meglio, un castellanetano (di nascita) verrà eletto senza concorrenza presidente della Figc. Vita, opere e aspiranti miracoli di un imprenditore, dirigente, banchiere, docente e manager con la lodevole dote di cadere sempre in piedi: dal Castel di Sangro in su

Taranto, il tris della maturità

Senza lanciarsi all'arma bianca, ad inizio gara D'Agostino e compagni mettono in campo una tattica a rilascio ritardato ed annientano sul lungo termine le velleità del Nola. La vetta appare vicinissima

Taranto vincente, il resto non conta

Contro una delle squadre meno quotate del campionato gli jonici salgono sull'altalena. Prima vincono, poi si fanno raggiungere. Ci pensa Marsili a regalare i tre punti quasi allo scadere. I mugugni stilistici non servono se si vuole fare il salto di categoria tanto agognato

Taranto, serve molto di più

Primo tempo discreto per i rossoblu, ripresa da dimenticare. Il cambio di tecnico non ha dato una fisionomia tattica alla squadra

Taranto, va bene così

A Cerignola tutto bene, salvo il gol del pareggio dei locali, quando forse si credeva al bottino pieno. Il risultato, vista la classifica, allontana i ricchi dauni e fa effetto, grazie alla defaillance dell'Altamura

Taranto, buona la seconda

I rossoblù fanno fuori quello che avrebbero dovuto fare in casa. La prima vittoria in campionato riallinea la squadra con gli obiettivi di stagione. I chiari miglioramenti visti a Sarno fanno comprendere che i difetti di fabbrica ci sono ma si sta lavorando bene per annullarli. E domenica prossima allo Iacovone con il Gragnano c'è la ghiotta occasione di dare un segnale al campionato

Altri articoli...