BREAKING NEWS
Domenica, 28 Maggio 2017
CANOA POLO. Si conclude oggi presso la Sezione L.N.I. di Taranto il campionato maschile di A1

Saliamo in serie D

Il Taranto retrocede dalla Lega Pro: la matematica condanna, definitivamente, i rossoblù che tornano ufficialmente nel calcio dilettantistico. La squadra di Ciullo cade davanti ad uno “Iacovone” gremito da soli 500 spettatori contro la Vibonese: 2-1 il risultato finale in favore dei calabresi. Non serve a nulla la rete di Viola nel recupero dopo i due gol realizzati da Sowe e Bubas

MEDIA PARTNER

Lo scempio del pallone rossoblù è direttamente proporzionale, tra le altre voci, all’accondiscendenza, alla complicità e in definitiva alla (storica) ’qualità’ della sua stampa. Come chiunque può capire, non è un caso

CALCIO PAGANO

La squadra di calcio è metafora della città, estensione plastica di ciò che siamo e contiamo in generale: poco meno di niente. Si è tornati tra i professionisti soltanto sulla carta; tutto il resto, invece, è rimasto nei dilettanti. Il Taranto è ultimo. Peggio stanno soltanto gli opportunisti rimasti in silenzio, in tutto questo tempo, pur di entrare gratis allo stadio la domenica

Finalmente una buona notizia: Zelatore e Bongiovanni a fine anno potrebbero lasciare

Conferenza stampa senza i giornalisti, questa mattina, nella sede della società rossoblù. I due massimi dirigenti jonici garantiranno l'ordinaria amministrazione sino a fine stagione. Dopo, potranno sentirsi liberi di disimpegnarsi dal continuare a fare calcio nella città dei due mari

Ciao ciao Lega Pro...

Il Taranto ad un passo dalla Serie D: la sconfitta rimediata allo stadio “Arturo Valerio” contro il Melfi dei mister Destino-Diana complica, ancora di più, il cammino dei rossoblù. I pugliesi, adesso, sono chiamati a vincere le sfide contro Vibonese e Juve Stabia per sperare in un vero e proprio miracolo: il ritorno ai dilettanti non è mai stato così vicino

Siamo noi, siamo noi, i migliori del girone siamo noi...

ll Taranto non reagisce al ko interno con la Reggina: al "Via del Mare", contro la seconda della classe, i rossoblù perdono per 3-0. Partita mai in discussione e sbloccata soltanto su rigore dalla formazione giallorossa con la trasformazione di Lepore, poi il match si mette in totale discesa per i salentini che con Torromino e Doumbia calano il tris

Aggrediti giocatori del Taranto

Vile aggressione consumata nel primo pomeriggio ai danni di alcuni calciatori del Taranto. Un gruppo di teppisti è entrato nello spogliatoio dello stadio Erasmo Iacovone e ha inveito con calci e pugni contro gli atleti: Altobello, Mauroantonio e Stendardo. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Digos. Non è ancora dato sapere se i violenti siano stati identificati e quali ferite abbiano riportato i giocatori. Non è la prima volta che episodi del genere si verificano. Già in passato la squadra rossoblu fu aggredita dopo risultati non entusiasmanti conseguiti sul rettangolo di gioco. Fare calcio in situazioni del genere, non soltanto è difficile, ma rischia di divenire proibitivo.

Altri articoli...