27
Lun, Gen

Tra Taranto e Casarano un pareggio inutile

Calcio

Finisce a reti bianche il derby jonico-salentino. Padroni di casa mai pericolosi e parecchio involuti nelle trame di gioco rispetto alle scorse settimane. Si concretizza sempre più l'ennesima stagione fallimentare

Continua l’astinenza da vittorie dell’undici di Panarelli che tra le mura amiche non va oltre lo zero zero con il Casarano. Chi, dopo le due vittorie esterne aveva ritrovato un po’ di fiducia nei confronti della compagine rossoblù  oggi, per l’ennesima volta in stagione, è rimasto deluso ed amareggiato da un risultato ‘a occhiali’ e da una prestazione davvero scialba. Gli ionici e i leccesi scendono in campo con un modulo speculare, un 3-4-1-2 che nonostante le intenzioni lascia davvero poco spazio allo spettacolo e offre una partita praticamente priva di emozioni da una parte e dall’altra. Titolari tra i padroni di casa  Sposito tra i pali, Ferrara, Manzo L. e Benvenga a comporre la linea difensiva, avanti Marino, Matute, Cuccurullo e Guaita a centrocampo e D’Agostino a formare il trio offensivo completato da Olcese e Genchi.  Davvero scarna la cronaca del primo tempo che ha visto una supremazia di possesso palla tarantina che però ha prodotto solo una conclusione rasoterra di D’Agostino dal limite al 12° minuto, finita fuori di poco e un colpo di testa di Olcese al limite dell’area piccola, ben imbeccato da Genchi, che ha spedito la palla alta sulla traversa sei minuti più tardi. Ma è il Casarano che in chiusura di tempo va vicinissimo alla marcatura con un colpo di testa ravvicinato di Palmisano su azione d’angolo, ben intercettata da un attento Sposito. Il secondo tempo è, difficile a credersi, ancor più abulico. Al 55' ci prova ancora Benvenga dalla distanza, conclusione di poco sopra la traversa e al 70’ invece è Olcese a farsi deviare in angolo un diagonale rasoterra dal limite da un reattivo Al Tumi, portiere ospite. La girandola di sostituzioni trascina la gara verso la fine. Ancora una volta forte contestazione della curva nord nei confronti di dirigenza e calciatori per l’inutile pareggio odierno, giornata in cui tutte le squadre di testa hanno pareggiato o perso, e per gli scarsi risultati ottenuti  in questo campionato.

TARANTO-CASARANO 0-0
TARANTO 3-4-1-2: Sposito; Benvenga, Luigi Manzo, Ferrara; Guaita (67' Oggiano), Cuccurullo, Matute, Marino (67' Pelliccia); D'Agostino; Genchi, Olcese (80' Goretta). Panchina: Carriero, Allegrini, De Caro, Van Ransbeek, Masi, Serafino. All. Panarelli.
CASARANO 3-4-1-2: Al Tumi; Girasole, Lobjanidze, Mattera; Palmisano (72' Versienti), Feola, Atteo, Morleo; Mincica (90' Cianci); Favetta, Foggia (65' Rescio). Panchina: Guarnieri, Dall'Oglio, D'Aiello, Cappilli, Tedone, Buffa. All. Bitetto.
Arbitro: Giuseppe Vingo di Pisa. Assistenti: Emanuele Renzullo di Torre del Greco e Alessandro Antonio Boggiani di Monza.
Ammoniti: Matute (T); Favetta, Versienti, Lobjanidze (C).
Note: Angoli 5-4

SERIE D GIRONE H, SECONDA GIORNATA DI RITORNO
ORE 14.30
AGROPOLI-FOGGIA 0-0
FASANO-NARDÒ 2-3
47' Prinari (F), 66' Mergori (N), 75' Manfrellotti (N), 82' Cavaliere (F), 88' Camara (N)
FRANCAVILLA-SORRENTO 0-0
GELBISON-TEAM ALTAMURA 1-1
31' Guadalupi (TA), 79' Mautone (G)
GLADIATOR-BITONTO 2-2
42' Turitto (B), 46' Colella (B), 64' Maraucci (G), 74' Maraucci (G)
NOCERINA-BRINDISI 0-0
ORE 15.00
CERIGNOLA-FIDELIS ANDRIA 6-3
10' Rodriguez (C), 19' Marotta (C), 22' Rodriguez (C), 33' Palazzo (FA), 41' rigore Yeboah (FA), 44' Rosania (C), 46' Longo (C), 82' Stranges (FA), 85' De Cristofaro (C)
GRAVINA-GRUMENTUM 2-3
17' Esposito (GRU), 25' De Luca (GRU), 26' Mbida (GRA), 56' Dubaz (GRU), 86' Ficara (GRA)
TARANTO-CASARANO 0-0

Classifica

BITONTO  41
FOGGIA 39
SORRENTO 37
CERIGNOLA 34
TARANTO 32
FASANO 31
CASARANO 30
BRINDISI 26
GRAVINA 24
ALTAMURA 22
NARDO’ 22
NOCERINA 21
GLADIATOR 21
GRUMENTUM 21
GELBISON 20
F. ANDRIA 19
FRANCAVILLA 16
AGROPOLI 13