Il giorno dell'esordio

Calcio
Typography

L’esordio del Taranto nel campionato di Serie D 2017-2018 sarà tra poche ore contro l’Aversa Normanna del presidentissimo Giovanni Spezzaferri. Noi di CosmoPolisMedia, per le note vicende degli ultimi giorni, seguiremo la partita con mezzi di fortuna e con biglietto a pagamento per il giornalista

Finalmente il gran giorno. L’esordio del Taranto nel campionato di Serie D 2017-2018 sarà tra poche ore contro l’Aversa Normanna del presidentissimo Giovanni Spezzaferri, guidato dalla novità assoluta costituita dal giovane allenatore Alessandro Caruso. Le squadre che scenderanno in campo allo “Iacovone” alle 15:00 di domenica sono chiamate ad un impegno che dovrà necessariamente chiarire con i fatti quello che  fino al fischio iniziale è stato in casa rossoblù un turbinìo di progetti, proclami, buoni propositi, ma anche discussioni mediatiche e ambientali sul metro di gestione deciso ed attuato dalla Società; da parte casertana giungerà a Taranto una compagine meno caricata di pressioni, anche se, con le dovute proporzioni, un po’ di sale sulla coda sono riusciti a dispensarlo le beghe da condominio sorte per la cessione dell’ultim’ora del talentuoso Calvanese al Rende, tra i dirigenti Caso e Corvino.
Il tecnico Francesco Cozza, con tutta la squadra, si è chiuso da tempo in un silenzio strategico, chiedendo di restare isolato per “preparare l’esordio con la massima serenità”. Ci auguriamo che così sia stato. Questo ci farebbe auspicare un esordio col botto che tutti, visti i programmi fatti,  si aspettano logicamente. Per questi motivi la probabile formazione può essere immaginata dall’esterno sulla base di sensazioni minime, dovute più a intuizioni e valutazioni dall’esterno, che non su una base di confronto pre-gara con chi di dovere. Il Taranto dovrebbe scendere in campo con il collaudatissimo 4-3-3 che vede Pellegrino tra i pali, con Bilotta, Scoppetta, D’Aiello e Cacciola sulla linea di difesa; a centrocampo potrebbero agire Pellegrini, Corso e Crucitti che avrebbero il compito di inserirsi a turno negli spazi difensivi granata, ma soprattutto di innescare Savanarola ed Ancora  sugli esterni e bomber Pera al centro dell’attacco.
L’Aversa Normanna ha un biglietto da visita a due facciate. Sull’una un brillante e comunicativo Alessandro Caruso dispensa umiltà e riflessione a piene mani e sostiene di volersi presentare al rione Salinella con la curiosità di un bimbo che vuole scoprire l’effetto che fa; sull’altra il DS Antonio Caso sostiene di aver costruito una squadra da vertice. Se il tecnico normanno dovesse confermare l’undici che benissimo ha fatto in Coppa contro la Cavese potrebbe schierare un 4-4-2 con Maiellaro, ex portiere prodigio del Gladiator ai tempi della sua vita da under, Gala, Manzi, l’esperto Pezzella e De Muto in difesa; a centrocampo Giordano, Ferrieri, autore del rigore vincente nell’infrasettimanale di avvicinamento con il Marcianise, Marzano e Castaldi, con Varriale e Panico terminali offensivi.
I rossoblù certamente non avranno dalla loro il pubblico delle grandi occasioni ma nel momento contingente sono loro che possono produrre il seme di un entusiasmo affievolito, cominciando il campionato fornendo segnali positivi. Oltre ai circa 800 abbonati, le vendite per la singola partita non stanno registrando numeri soddisfacenti. I pochi tifosi che giungeranno a Taranto dalla Campania potranno acquistare i tagliandi per il settore ospiti, anche on line, sul circuito BookingShow, fino alle 19:00 di sabato.
Chi andrà allo Stadio potrà ammirare le nuove bandiere innalzate sui pennoni della curva nord per iniziativa di un gruppo di vecchi appassionati che, spontaneamente, hanno portato avanti la simpatica idea, atta a sostituire i brandelli che restavano dei vecchi drappi rossoblù.
Noi di CosmoPolisMedia, per le note vicende degli ultimi giorni, seguiremo la partita con mezzi di fortuna e con biglietto a pagamento per il giornalista, mentre il nostro fotoreporter è stato doverosamente accreditato e quindi garantiremo i nostri abituali servizi solo sul calcio giocato, poiché ci è stato precluso l’accesso alla sala stampa nel dopo-partita, oltre a fornire la fotogallery della gara, a cura del collega Peppe Carucci. La partita sarà arbitrata dal direttore di gara Andrea Bindella di Pesaro, coadiuvato dagli assistenti Amedeo Fine di Battipaglia e Stefano Camillo di Salerno.

CAMPIONATO DI SERIE D 2017-2018 – 1^ GIORNATA – Domenica 3 settembre 2017 ore 15:00

Cavese-Potenza
Francavilla Sinni-Frattese
Fulgor Molfetta-Cerignola
Gragnano-Altamura
Gravina-Pomigliano (ore 16:00)
Manfredonia-Turris
Nardò-Sarnese
Picerno-San Severo
Taranto-Aversa

Cavese-Potenza rappresenta certamente il match-clou della giornata, anche se questa gara giocata più nel pieno del torneo avrebbe favorito un peso specifico più importante ai fini del giudizio sulle due squadre. Cerignola e Taranto si giocano la reputazione contro due compagini sulla carta “normali”. Gravina e Turris potrebbero essere avvantaggiate dalle non collaudate conduzioni tecniche delle avversarie. Il Gragnano dovrà venire allo scoperto e  confermare che non è il nome che fa la differenza, ma la sostanza. Cerignola in Coppa docet. Il Nardò ha le carte in regola per battere la Sarnese. A Francavilla e Picerno si giocheranno partite all’insegna dell’equilibrio. Comunque vada, buon Campionato a tutti. Nessuno ESCLUSO.