Amaro Lucano

Calcio
Typography

Non riesce al Taranto l’impresa di raggiungere la semifinale della Coppa Italia di Lega Pro: allo “Iacovone”, davanti a circa 1500 spettatori, gli uomini di Ciullo cedono al Matera per 1-0. Decisiva la rete in rovesciata siglata al 14’ del primo tempo da Maikol Negro, dimenticato dalla difesa rossoblù ed abile a realizzare il gol che permette agli ospiti di avanzare al turno successivo della competizione


IL MATCH – Turnover annunciato per mister Ciullo. Esordio tra i pali per Contini, difesa a quattro con il reintegro di Balzano sulla fascia destra, Pambianchi e Magri centrali e Di Nicola a sinistra; a centrocampo titolare Pirrone insieme a Sampietro e Nigro con il tridente inedito composto da Viola-Cobelli-Emmausso.
La prima azione dell’incontro è di marca lucana: al 5’ la palla arriva a Lanini che calcia alto sopra la traversa. Al minuto 11 ancora gli ospiti pericolosi con un cross di Strambelli direttamente dal corner, colpisce Lanini ma non inquadra la porta. Al 14’ il vantaggio del Matera: cross dal fondo perfetto di Meola per Negro che, in rovesciata e lasciato solo dalla difesa rossoblù, trafigge il portiere Contini. Un minuto dopo il Taranto ha l’occasione del pareggio: Viola, da posizione ravvicinata, manda sul fondo la sfera del possibile 1-1. La partita, dopo la rete, si è decisamente vivacizzata: al 18’ Strambelli calcia dal limite dell’area con la sfera che termina alta sopra la traversa; dieci minuti dopo ci prova Pirrone dalla lunga distanza, con il tiro che viene respinto dalla difesa lucana. Il Matera prova, comunque, a trovare la via del raddoppio: al 38’ bella combinazione con De Rose che lancia Armellino sulla fascia destra, entra in area di rigore e calcia un forte cross teso che non viene raccolto da Negro. Il Taranto prova a farsi vedere dalle parti di Bifulco al 43’: lancio di Sampietro per Cobelli che, da posizione defilata, calcia verso la porta biancazzurra, con l’estremo difensore che blocca senza problemi. Senza recupero, si va al riposo sul parziale di 1-0 in favore della squadra allenata da mister Auteri.
Si riparte subito con un cambio negli ospiti: Salandria sostituisce Meola nell’intervallo. Al 52’ Armeno, per il Matera, calcia dal limite dell’area ma non trova la porta; tre minuti più tardi il portiere del Taranto Contini scivola nella propria area di rigore e rischia di servire Negro, ma è bravo l’estremo difensore ad intervenire in scivolata ed evitare guai peggiori. Timida reazione del Taranto: al 60’ Di Nicola dribbla un avversario sulla fascia sinistra, si accentra e calcia. Il tiro debole, però, viene bloccato da Bifulco senza problemi. Ancora rossoblù in attacco: al 61’ cross di Di Nicola per Cobelli che, in spaccata, prova la deviazione spettacolare ma la sfera termina sul fondo. Al 69’ gli uomini di Auteri vicini al raddoppio: Strambelli, con un tiro potente, mette in seria difficoltà Contini; sugli sviluppi dell’azione, cerca la rete De Rose che però spara alto. Ciullo prova a mischiare le carte: inserisce prima Paolucci per Sampietro, poi Lo Sicco al posto di Pirrone; non sta a guardare Auteri che cambia l’autore del gol Negro con Casoli. Inutili gli assalti ionici: al 94’ l’ultima occasione capita sui piedi di Paolucci che non inquadra la porta. Finisce, così, il match dello Iacovone: il Matera conquista la semifinale della Coppa Italia di Lega Pro dove affronterà l’Ancona. Finisce, quindi, l’avventura del Taranto nella competizione: adesso gli uomini di Ciullo dovranno tuffarsi a 360° nel campionato per conquistare la salvezza, obiettivo prefissato dalla dirigenza all’inizio della stagione.
Tabellino
Quarti di finale - Coppa Italia (Martedì 21/02/2017)
Taranto – Stadio “Erasmo Iacovone”
TARANTO-MATERA 0-1
Reti: 15'pt Negro (M)
TARANTO (4-3-3): Contini, Balzano, Pambianchi, Magri, Di Nicola, Nigro (40'st De Giorgi), Sampietro (20'st Paolucci), Pirrone (32'st Lo Sicco), Emmausso, Viola, Cobelli. A disp.: Maurantonio, Pizzaleo, Stendardo, Potenza, Magnaghi, Russo, Benedetti, Cecconello. All.: Salvatore Ciullo.
MATERA (4-3-3): Bifulco, Scognamillo, De Rose, Bertoncini, Strambelli (46'st Dammacco), Armeno, Meola (1'st Salandria), Armellino, Negro (30'st Casoli), Gigli, Lanini. A disp.: D'Egidio, Tozzo, Mattera, De Franco, Iannini, Carretta, Biscarini, Ingrosso. All.: Gaetano Auteri.
Arbitro: Antonello Balice di Termoli (Antonello Spensieri di Termoli - Giuseppe Perrotti di Campobasso).
Ammoniti: De Rose (M), Cobelli e Paolucci (T).
Espulsi: -
Corner: 4-6
Recupero: 0'pt; 4'st.

Christian Cesario