24
Gio, Ott

Poker rossoblu

Poker rossoblu

Calcio

Il Taranto incassa un risultato pieno nel derby contro il Nardò. La squadra di mister Ragno dirompente nella ripresa

Un Taranto dottor Jekill mister Hyde quello visto questo pomeriggio allo Iacovone, dove la squadra di Nicola Ragno ha faticato, e non poco, per battere un Nardò ordinato e concentrato specialmente nei primi 45’ che sono terminati sul risultato di zero a zero. Mister Ragno, orfano di bomer Genchi, ha schierato nuovamente la squadra col “suo” 3-5-2 con D’Agostino a supporto della punta Favetta. La compagine di casa poco è stata poco brillante e pericolosa solo al 40’ quando Favetta ha clamorosamente colpito il palo dopo una bella imbucata di Galdean. Nella ripresa la musica è cambiata, ci ha pensato capitan D’Agostino a procurarsi e a realizzare in maniera magistrale una punizione dal limite al 7’. Cinque minuti dopo l’espulsione del centrocampista Danucci, per frasi irriguardose nei confronti del direttore di gara, ha completamente spianato la strada verso la vittoria per i rossoblu. Il raddoppio è stata opera dell’argentino Leo Guaita che ha trafitto Mirarco con una rasoiata d’esterno destro da fuori area su ottima assistenza di Favetta. Dopo la mezz’ora è iniziata la solita girandola di sostituzioni e Antonio Croce subentrato appena cinque minuti prima è stato lesto a metter dentro da due passi un ottimo assist di Guaita. Al 48’ ancora Antonio Croce ha calato il poker per gli ionici grazie a un calcio di rigore, procurato per un intervento maldestro del difensore Arquaro, tirato male dall’attaccqnte barese che è stato però fortunato poiché Mirarco non è stato capace di trattenere il pallone dopo averlo intercettato, nonostante la traiettoria centrale.
Vittoria che fa bene alla classifica, che vede il Taranto finalmente nelle zone alte, e soprattutto al morale della squadra e dei tifosi che dopo il passo falso contro il Brindisi era davvero sotto i tacchi ma che già la vittoria di domenica scorsa a Casarano aveva rinvigorito. Detto ciò sicuramente mister e staff sono consapevoli che il lavoro da fare è tanto e il cammino per raggiungere la vetta lento e molto lungo e già domenica prossima in terra lucana bisognerà affilare le unghie, non sottovalutare l’impegno contro il modesto Grumentum e portarsi a casa i tre punti.

TABELLINO
TARANTO-NARDÒ 4-0
Marcatore: 7' st D'Agostino, 25' st Guaita, 35' st Croce, 48' st Croce (R)
TARANTO 352: Giappone; De Caro, Luigi Manzo, Allegrini (2' st Benvenga), Guaita, Cuccurullo (33' st Marino), Galdean (27' st Stefano Manzo), Matute, Ferrara; D’Agostino (38' st Oggiano) Favetta (29' st Croce). Panchina: Sposito, Pelliccia, De Letteriis, Riccio. All. Ragno.
NARDÒ: Mirarco, Frisenda (26' st Trinchera) Centonze, Danucci, Stranieri, Aquaro, Avantaggiato (33' st Marchionna), Mengoli, Camara (21' st Ayina) Calemme (38' st De Luca), Cancelli (26' st Vecchio) Panchina: Montagnolo, Spagnolo, Botrugno, Iannucci, All. Foglia Manzillo.
Arbitro: Carlo Rinaldi di Bassano del Grappa. Assistenti: Vittorio Consonni di Treviglio e Matteo Cardona di Catania.
Ammoniti: Centonze, Benvenga
Espulsioni: Danucci al 12' st
Note: 1' recupero pt, 5' recupero st