BREAKING NEWS
Giovedì, 22 Febbraio 2018
EDIZIONE 2018 "PATTO DEI SINDACI". Taranto protagonista a Bruxelles sui temi del clima e dell'energia

PARLA CAZZARO': troppe critiche, meglio il silenzio

L'allenatore ha motivato il suo lungo silenzio legato a contrasti con la stampa locale, a suo dire sempre prodiga di critiche anche non pertinenti. Il Capitano Miale: "Vi siete adeguati alla categoria. Stampa di Serie D, poco obiettiva"

CONTATTO GIOVE-FONDAZIONE

Le due parti si sono incontrate per un decisivo chiarimento. Giove ha illustrato il suo programma, aprendo alla collaborazione della Fondazione e di tutti gli altri tifosi. Le condizioni: rispetto reciproco delle competenze e unità d'intenti per il futuro del Taranto

Taranto, cambiano i numeri sulle maglie

Dopo il calciomercato cambia la lista dei numeri fissi sulle maglie dei rossoblù. Tra numeri "riassegnati", mancanti e new entry, ecco la lista aggiornata della nuova "rosa"

Taranto spento. Capone riaccenderà la luce?

Il Taranto non è squadra. Forse nel corso della stagione attuale non lo è mai stata. Lo dimostrano le tante bocciature. Manuel Pera, da ultimo, vale per tutte. Probabile che la settimana che sta iniziando conduca ad ulteriori epurazioni. I nuovi arrivati non hanno ancora offerto il contributo tecnico che era nelle aspettative generali. L’ultimo esempio lo ha fornito Favetta nello svirgolare da principiante, in area, quella palla che chiedeva soltanto di essere accompagnata in rete

Parla Pellegrino: "Un privilegio essere qui"

"So che al minimo errore scattano le critiche, ma qui tutti siamo al massimo della concentrazione per far tornare il pubblico allo stadio, con i nostri risultati"

Il Taranto. C'è ancora molto da fare

Non dubitiamo sulla volontà di Giove di voler sistemare le pendenze con Zelatore e Bongiovanni. Ha poi promesso che prima della ripresa delle ostilità (sportive) si presenterà ufficializzando i suoi programmi. Lo attendiamo fiduciosi. Ove decidesse di usare chiarezza e trasparenza saremo i primi a sostenerlo

Taranto incerottato. Giove faccia il mazziere

Il nuovo patron inizi a programmare la prossima stagione. Con sei mesi ed oltre di anticipo. Si affidi sin da gennaio a uno staff (generale) dotato di un profilo altamente professionale. Imponga un programma capillare per la composizione della squadra del futuro. In ottica “over” e “under”. Con una rete di collaboratori ed osservatori qualificati. Faccia del settore marketing una strumento di indispensabile redditività aziendale. Provveda a ristrutturare il settore giovanile. Sul piano degli investimenti tecnici ed organizzativi. Con istruttori degni di tale qualifica. Non dopolavoristi da accontentare con compensi irrisori

Altri articoli...