10
Lun, Dic

Il Taranto sbanca Altamura e va in finale

Il Taranto sbanca Altamura e va in finale

Calci da Pro

La voglia mai sopita del gruppo e la giornata di grazia di Marsili, autore di una doppietta, spingono Miale e compagni verso la finale di girone contro la Cavese

La semifinale playoff del Taranto, giocata in inferiorità psicologica ad Altamura, restituisce a taccuini ed almanacchi una squadra vincente. L’inferiorità iniziale derivava da due punti oggettivi. Giocarsi lo spareggio in trasferta ed avere a disposizione la vittoria, contro pareggio e sconfitta che avrebbero spinto a Cava de’Tirreni (vista la sconfitta del Cerignola) i murgiani biancorossi di Ginestra. A quella iniziale si era aggiunta al pronti-via quella del campo. Nei primi 25’ l’Altamura ha fatto di tutto per non chiudere anzitempo i giochi. Errore dal dischetto di Aliperta al 21’ ed immediata e successiva deviazione sfortunata di testa a timbrare la traversa. Di questo passo l’assist millimetrico di D’Agostino per la rete fuori contesto di Marsili, al 33’, ha spezzato mentalmente le gambe dei locali e mostrato al Taranto orizzonti più sereni. La punizione studiata in tutta la sua furbizia con Galdean che invece di tirare va a pescare superMarsili più spostato alla sua destra chiude di fatto i giochi e catapulta Miale e la sua truppa dritto dritto alla finale di girone in Campania.
E’ questo il momento, a scanso di equivoci, di precisare che giammai da questo portale sono state disegnate parabole idilliache al solo pensiero dei playoff di Serie D. Qui si continua a ritenere che nella situazione attuale del Calcio italiano si può essere ripescati anche senza partecipare a qualsiasi playoff. Basta, al momento opportuno, avere soldini sonanti in banca ed in un modo o nell’altro, l’occasione per un sano ripescaggio in Serie C la si trova. La soddisfazione qui descritta al termine dei 97’ di Altamura deriva semplicemente dal fatto che questa squadra non è ancora sazia di belle prestazioni che non avranno certamente portato ai risultati finali sperati, ma, numeri alla mano, sono inconfutabili e degne di rispetto e ammirazione. Perché è facile vincere ed essere premiati. Più complicato è vincere sempre e correre su un tapis-roulant e dopo cento chilometri percorsi ti rendi conto di non essere mai partito. Letta da questo personalissimo, ma ci auguriamo, condivisibile, punto di vista, anche oggi al Taranto di Cazzarò nulla va contestato, visto che sul campo si è assistito ad una gara piacevole e sugli spalti, tarantini, vivaddio, presenti per gentile concessione prefettizia, l’abbraccio finale tra pubblico e squadra ha sottolineato uno dei momenti più belli di una stagione che si concluderà, comunque vada, domenica prossima e che sarà ricordata per essere stata concepita con un baco iniziale, ma nella quale ognuno dei superstiti, per quello che ha potuto, ha cercato con onore di salvare il salvabile. E domenica si va a Cava de’ Tirreni. Nella peggiore delle ipotesi, per l’ultima domenica di Calcio…senza pensieri. Sgombrare la cantina della mente da tutto il “vecchio” e riempirla di nuove energie e nuove competenze, a partire dal prossimo 1 luglio 2018. La prossima stagione è alle porte. Meno male!

 

SEMIFINALE PLAYOFF DI GIRONE

ALTAMURA-TARANTO 0-2
Reti: 33’pt, 22’st Marsili.

ALTAMURA (3-5-2): 22 Morelli ’99; 5 Gambuzza, 6 Dibenedetto (26’st 24 Bencivenga), 27 Caldore; 99 Clemente ’98 (33’st 2 Polimuro ’98), 16 Ostuni ’98 (10’st 15 Lopez ’97), 8 Aliperta (26’st 7 Di Senso), 4 Montemurro, 98 Casiello ’98; 9 Santaniello, 10 D’Anna (40’st 92 Presicce).
N.e.: 1 Petruzzelli, 3 Dascoli, 11 Figliolìa, 29 Lucchese.
All. Ciro Ginestra.

TARANTO (4-3-1-2): 1 Pellegrino ’98; 13 Bilotta ’99, 21 Miale (24’st 16 Rosanìa), 5 D’Angelo, 97 Li Gotti; 18 Marsili, 89 Galdean (41’st 92 Capua), 15 Lorefice ’98; 8 D’Agostino (47’st 11 Gori); 10 Ancora, 9 Diakité (29’st 94 Favetta).
N.e.: 99 Pizzaleo, 2 Corbier, 3 Cacciola, 6 Giannotta, 27 Palumbo.
All. Michele Cazzarò.

AE: Jacopo Bertini, Lucca LU
A1: Andrea Cravotta, Città di Castello PG
A2: Khaled Bahri, Sassari SS

NOTE: Osservato 1’ di raccoglimento in memoria di Elio Giulivi, presidente della LND per 11 anni, deceduto nei giorni scorsi.
Il Taranto supera il turno di semifinale ed incontrerà in finale di girone la Cavese, in trasferta.
Al 21’ pt Aliperta dell’Altamura non concretizza in rete un calcio di rigore.
Espulso: Continisio, dirigente accompagnatore dell’Altamura, all’8’st, per proteste.
Ammoniti: Montemurro, Dibenedetto, Clemente AL; Pellegrino, Miale, Marsili TA.
Calci d’angolo: 6-0
Recupero: pt 1’; st 6’.

NELLA FOTO IL PRIMO GOL DI MARSILI, AUTORE DI UNA DOPPIETTA.