Breaking news
Venerdì, 17 Novembre 2017
Ispettorato Territoriale del Lavoro di Taranto. I sindacati incontrano i lavoratori in assemblea

L’Agriden Castellaneta torna a sorridere

Volley
Typography

Grande vittoria contro la Vis Severiana Montescaglioso per le ragazze allenate da mister Contento, che riprendono slancio dopo la cocente sconfitta subita domenica scorsa a Tuglie

Riprendere la marcia interrotta, dopo una brutta caduta, per rivelare agli altri e soprattutto a se stessi la propria forza. Obiettivo centrato per l’Agriden Castellaneta che, nella quarta giornata del girone B, supera con scioltezza (3 - 0) le ragazze di Montescaglioso, attestandosi al terzo posto in classifica, a due lunghezze dalla capolista Deco Domus Noci. Grande prova delle castellanetane, che dominano il primo parziale, chiudendo 25-13. Nel secondo set, complice un calo di concentrazione delle giocatrici di casa, le ospiti provano a riemergere, ma poi sono costrette ad arrendersi dinanzi al maggior tasso tecnico delle pantere castellanetane ed il set si chiude 25-20. Non c’è storia nell’ultimo parziale (25-9), l’Agriden controlla il gioco e con tranquillità si aggiudica il match. Nel prossimo match, valevole per la quinta giornata, la squadra del presidente Agostino Greco andrà a far visita alla Flyblue volley Taviano, ultima in classifica e ancora a secco di punti dopo le prime giornate di campionato. A parlare, per analizzare la partita vinta contro la Vis Severiana Montescaglioso, è il libero Federica Cofano, autrice di una buonissima prestazione e protagonista del grande avvio di campionato dell’Agriden: «Il segreto per vincere è stato quello di non sottovalutare l'avversario nonostante la classifica, mantenendo il pieno controllo delle operazioni in campo, dall'inizio alla fine della contesa». Per quanto riguarda il prosieguo del campionato, la giocatrice tarantina ha le idee molto chiare: «Il nostro entusiasmante inizio di campionato ci gratifica ma, al contempo, non ci distoglie da quello che è il lavoro da portare avanti in palestra. Questa competizione è lunga e ci vedrà spesso contrapposte a compagini molto competitive. Ogni gara dovrà rappresentare per noi uno scontro diretto, in cui sarà necessario lottare su ogni pallone per portare a casa il risultato». Nulla è precluso, quindi, per le ragazze consapevoli che solo col duro sacrificio e con la necessaria allegria si potranno ottenere grandi risultati, come spiega la Cofano: «Affrontiamo ogni allenamento con il massimo impegno e con il sorriso. Non so dove potremo arrivare alla fine del torneo. Posso solo dire che le potenzialità ci sono e sono tante. Starà a noi valorizzarle per conseguire i migliori risultati possibili».