Breaking news
Domenica, 10 Dicembre 2017
Incidente nella notte. Scontro sulla Statale 172: un ferito

"La scuola in acqua"

Sport
Typography

La preziosa collaborazione tra il Comune di Taranto e il Mediterraneo Village si rinnova per il tredicesimo anno e consente agli studenti jonici di imparare a nuotare in sicurezza. Grande attenzione anche alle disabilità

Un appuntamento atteso da tutti gli studenti tarantini. Ritorna per il tredicesimo anno il progetto «La scuola in acqua», fiore all’occhiello delle attività sociali e sportive svolte dal Comune di Taranto presso il Mediterraneo Village. Il programma vanta, ormai, un radicamento molto forte negli istituti scolastici jonici: sono oltre duemila gli studenti impegnati in acqua, appartenenti a undici scuole pubbliche, private, istituti comprensivi e circoli didattici.
La vera peculiarità de «La scuola in acqua» consiste nell’apprezzamento riscosso, nel corso degli anni, dai dirigenti scolastici che l’hanno adottato con entusiasmo nella propria offerta formativa e l’hanno proposto con convinzione sempre maggiore agli studenti. Altrettanto forte è il consenso espresso dalle famiglie, che seguono con attenzione le attività dei propri figli e ne constatano progressi e divertimento.
Con il passare degli anni il percorso didattico è stato modificato: inizialmente prevaleva la caratterizzazione motoria, in seguito è stata privilegiata una vocazione eminentemente sportiva degli allenamenti. Adesso è divenuto prioritario l’aspetto sociale: gli istruttori si concentrano sulla sicurezza in acqua e sul nuoto salvamento.
Il progetto assume un valore inclusivo per il coinvolgimento di tanti ragazzi diversamente abili in acqua, dove ogni tipo di handicap fisico viene annullato.
L’inaugurazione de «La scuola in acqua» si è svolta presso la piscina Mediterraneo Village: hanno presenziato alla “vernice” il consigliere comunale delegato allo sport, Carmen Casula, il consigliere delegato alla Pubblica Istruzione, Michele De Martino, l’amministratore della Mediterraneo s.r.l. Antonello Cassalia, e il direttore sportivo della Mediterraneo, Massimo Donadei. Hanno partecipato anche gruppi di studenti dell’Istituto comprensivo Pertini-Paolo VI con il dirigente scolastico Daniele Giannico e le docenti Tiziana Alzetta e Maria Fumi, e dei circoli didattici San Giovanni Bosco (con i docenti Maria Migliaccio, Rosa Nigro, Roberto Ceci, Laura Tacente, Celeste Campete, Ilaria Peluso, Emma Petruzzi e Carmela Giancipoli) e Lorenzini.
Così il Consigliere comunale delegato alla Pubblica Istruzione, Michele De Martino: "Frequentare un corso con istruttori specializzati è una grande opportunità: gli alunni nella prossima estate, quando saranno sulle nostre splendide spiagge per godersi il sole, sapranno come comportarsi e impareranno a non compiere sforzi eccessivi".
Per Carmen Casula, Consigliere comunale con delega allo sport, questo progetto è:"Un fiore all’occhiello delle attività sportive e sociali realizzate presso il Mediterraneo Village. L’iniziativa ha riscosso il massimo interesse da parte dell’Amministrazione Comunale, dai dirigenti scolastici e soprattutto dei ragazzi".
Il Direttore sportivo del Mediterraneo Village, Massimo Donadei ha dichiarato:"Rimarchiamo con piacere i punti di forza del progetto e la sua continuità nel tempo: in tredici anni abbiamo formato e avviato al nuoto migliaia di ragazzi che grazie alla dedizione degli istruttori si sono appassionati al nuoto. È sempre maggiore il numero di scuole che richiedono il servizio, testimoniando l’apprezzamento di ragazzi e genitori. Per il mio ruolo di direttore sportivo è un onore avere a disposizione un team di elevata qualità che trasmette contenuti tecnici ed emozioni ai ragazzi».

Photo credit Aurelio Castellaneta