24
Mer, Apr

Vincere ad ogni costo

Vincere ad ogni costo

Sport

Con questo obiettivo i rossoblu si proiettano verso la gara di oggi a Bitonto. Fischio d'inizio alle 18 al “Città degli Ulivi”

Tregua finita per gli uomini di Panarelli che nel pomeriggio odierno saranno di scena sul green del “Città Degli Ulivi” di Bitonto, nel recupero della prima giornata di ritorno. La sfida , rinviata per neve giunge nel momento topico della stagione con i rossoblu, che dopo la sberla rifilata al Cerignola nel big match di tre giorni addietro sono adesso in rampa di lancio destinazione primo posto.
 I tre punti strappati ai gialloblu di Bitetto infatti, sommati alla forzata sosta del Picerno tenuto a riposo dalla copiosa nevicata che ha colpito la Lucania, consentirebbero a D’Agostino e soci di toccare momentaneamente con mano quel primo posto accarezzato solo per una domenica, quasi un girone fa.
L’avverbio, purtroppo nel periodo grammaticale sopra concluso fa la differenza. Quel momentaneamente, se da una parte lascia un margine di tranquillità in casa della capolista, non riesce proprio a smorzare l’entusiasmo di una piazza che giorno dopo giorno si sta ritrovando e allora il consiglio è quello di aprire il cassetto più lontano alla tv, spingerci giù nell’angolo buio la calcolatrice, perché qualunque sia l’operazione effettuata, in caso di vittoria il nome in vetta alla graduatoria non inizierebbe più per P, ma avrebbe un suono tanto dolce quanto conosciuto. Qui habet aures audiendi, audiat (Chi ha orecchie per intendere, intenda, ndr).
Vincere quindi, ad ogni costo. Questo il credo inculcato da Panarelli che dopo aver vestito i panni del pompiere subito dopo il triplice fischio della sfida di domenica scorsa, non può non avere ben fisso nella mente quanto importante sia uscire da Bitonto con tre punti nel paniere ed il primo posto (sempre momentaneamente) in tasca.
Difficilissimo azzardare la formazione, vista la capacità di Panarelli di adottare le più svariate soluzioni tattiche anche se in linea di massima l’undici iniziale non dovrebbe variare poi tanto da quello visto all’opera contro il Cerignola. Tra i pali toccherà ancora una volta ad Antonino da sinistra a destra dovrebbero scendere in campo Ferrara, Bova, Di Bari e Pelliccia mentre in mezzo al campo ci sarà certamente spazio per Marsili con Manzo in ballottaggio con Massimo. Davanti punto fermo è D’Agostino con Oggiano che dopo la prova importante impacchettata tre giorni fa pare intenzionato a tenersi stretta la maglia da titolare. A destra potrebbe esserci Salatino mentre di punta complice il non perfetto stato di salute di Favetta, ancora alla prese con i postumi di una elongazione al bicipite femorale, potrebbe partire titolare Fabrizio Roberti.
In casa nero verde tutto già deciso, eccezion fatta per il ruolo di terzino destro con Cappellari che contende una maglia a Terrevoli. Faro del centrocampo sarà Biason mentre Padulano, Patierno e Turitto comporranno il tridente offensivo. Solo panca per Picci.
Arbitrerà la contesa il sig. Stefano Campagnolo di Bassano del Grappa coadiuvato dagli gli assistenti sigg. Marat Ivanavich Fiore di Genova e Stefano Franco di Padova. Fischio d’inizio alle ore 18.