18
Mar, Giu

Torna a Surriento

Torna a Surriento

Sport

Il peggior Taranto dell'anno affonda a Sorrento sotto i colpi della compagine guidata da Maiuri

Il peggior Taranto dell'anno affonda a Sorrento sotto i colpi della compagine guidata da Maiuri. Gara inguardabile quella sciorinata dai rossoblu, che dicono di fatto addio alla seconda piazza senza nemmeno dover guardare ai risultati delle concorrenti. Panarelli deve rinunciare a Di Bari, Bova, Croce e Di Senso appiedati dal giudice sportiva, oltre che a Max Marsili che si accomoda in tribuna e Vittorio Esposito che guarderà l'intera contesa dalla panca. Tra i pali tocca ancora una volta a Vittorio Antonino, il migliore tra i suoi, dietro spazio a Ferrara, Menna, Lanzolla e Guadagno, in mediana ci sono Manzo e Massimo, con Oggiano, D'Agostino, Salatino e Favetta a comporre il reparto avanzato.

PRIMO TEMPO La giornata pessima del Taranto s'intravede sin dai primi minuti, e se al quinto la conclusione di De Rosa sorvola di poco la trasversale, al 10' il Sorrento passa grazie al calcio di rigore concesso per un plateale fallo di mano di Menna, e trasformato dall'ex Lecce ed Avellino, Herrera.


La reazione di Massimo e soci tarda ad arrivare e al 14' sale in cattedra Vitale che dopo una bella azione personale ci prova mancando di poco il bersaglio grosso. Al 21' si vede finalmente la squadra ospite, con Favetta che si gira sul limite e cerca il palo lontano ma la sfera si spegne sul fondo.

La prima frazione di gioca scivola senza particolari sussulti sino al minuto quarantaquattro quando ci vuole il miglior Antonino per disinnescare il tentativo di tap in di Gargiulo, che deve accontentarsi solo di un angolo, prima che il signor Catanoso di Reggio Calabria decreti la sospensione delle ostilità.

SECONDO TEMPO Il secondo tempo non si differenzia dai primi quarantacinque minuti ed al 52' la compagine sorrentina sfiora il raddoppio con Bozzaotre che ben posizionato la mette fuori. L'appuntamento con il gol è rinviato di soli cinque minuti: gran botta dal limite di De Rosa, Antonino salva ma non trattiene e per Gargiulo è un gioco da ragazzi depositare in rete. Panarelli conscio del black out corre ai ripari, gettando nella mischia Carullo, Bonavolontà e Roberti in luogo di Salatino, Guadagno e Massimo ma la musica non cambia e sono sempre i rossoneri a condurre le danze, mancando d'un soffio il colpo del ko, quando Todisco tutto solo nel cuore dell'area di rigore si lascia ipnotizzare da Antonino proteso in uscita.

Il Taranto a tre minuti dal triplice fischio decide di svegliarsi e guarda caso tocca sempre al solito Stefano D'Agostino suonare la carica, con un magistrale calcio di punizione dal limite, che vale la diciannovesima segnatura personale per il fantasista genovese. Nei minuti di recupero Roberti e compagni caricano a testa bassa costringendo Stinga, sino ad allora, spettatore non pagante agli straordinari, prima su Oggiano, poi su una botta di controbalzo di Bonavolontà ed in ultimo su un tiro a giro di Favetta. Termina quindi con una sconfitta la regular season del Taranto che sin da domani dovrà pensare all'appendice dei play off, dove il primo avversario sarà il temibile Bitonto del capocannoniere Patierno.

SORRENTO-TARANTO 2-1

RETI: 10' rigore Herrera (S), 57' Gargiulo (S), 87' D'Agostino (T)
SORRENTO 442: Munao (80' Stinga); Todisco, D'Alterio (60' Rizzo), Russo, Guarro; Bozzaotre (71' Paradiso), Masi, De Rosa, Vitale (85' Chirullo); Herrera, Gargiulo. Panchina: Fusco, Scarf, Stallone, Cardore, Sannino. All. Maiuri.
TARANTO 4231: Antonino; Guadagno (58' Bonavolontà), Lanzolla, Menna, Ferrara; Manzo, Massimo (61' Roberti); Oggiano, D'Agostino, Salatino (59' Carullo); Favetta. Panchina: Martinese, De Gregorio, Esposito, Pelliccia. All. Panarelli.
ARBITRO: Luigi Catanoso di Reggio Calabria coadiuvato dai sigg.ri Antonio Monardo di Bergamo e Stefano Franco di Padova.
AMMONITI: Lanzolla (T).

CLASSIFICA
Picerno (-3) 78
Cerignola 75
Taranto 71
Bitonto 59
Savoia 59
F.Andria 56
Fasano 50
Gravina 48
T.Altamura 47
Francavilla 43
Sorrento 40
Gelbison 37
Nardò 37
Sarnese 36
Nola 36
Gragnano 33
Pomigliano 19
Granata 14