19
Gio, Set

Taranto calcio: si riparte!

Taranto calcio: si riparte!

Sport

Si torna in campo, tra le mura amiche dello Iacovone, contro Brindisi domenica alle 17.00. Obiettivo del campionato che inizia: la promozione tra i professionisti. Impresa difficile, ma non impossibile, perché se è vero che il campionato vede ai nastri di partenza compagini molto attrezzate, è altrettanto palese che la squadra del presidente Giove è vista, da addetti ai lavori e dagli avversari, come la famigerata “squadra da battere”

Ci siamo. Un’altra stagione calcistica del Taranto fc 1927 sta per partire, anzi per ripartire. Sì perché si ricomincia con un obiettivo ormai arcinoto e inseguito da tempo. Vincere la serie D girone H. Impresa difficile, ma non impossibile, per usare la solita frase fatta, perché se è vero che il campionato vede ai nastri di partenza compagini molto attrezzate in tema di qualità dei calciatori e blasone di piazze, è altrettanto palese che la squadra del presidente Giove è vista, da addetti ai lavori e dagli avversari, come la famigerata “squadra da battere”.
Un mister tutto nuovo e dal curriculum vincente e un mercato di assoluto valore, hanno dato quel pizzico di entusiasmo e di fiducia ai supporters rossoblu, che sicuramente sapranno dare il loro fondamentale apporto alla squadra durante tutta la stagione, dentro e fuori casa, risultando come spesso accade il decisivo dodicesimo uomo in campo.
Si riparte quindi, domenica 1 Settembre, l’avversario è di quelli non facili, quantomeno per questioni meramente geografiche e storiche. Si riparte dal Brindisi che torna in serie D dopo 3 anni di inferno calcistico e dove militano gli ex Ancora, Boccadamo, Corbier e Capone. Tutti disponibili, eccetto il difensore Nicola Lanzolla (fuori per una bronchite ndr), per il tecnico Nicola Ragno che in base alle indicazioni fornite in queste prime uscite stagionali dovrebbe schierare, almeno inizialmente un camaleontico 4-4-2- pronto a diventare un 4-2-4 in fase offensiva, con l’argentino Leo Guaita a destra e Fabio Oggiano a sinistra di un attacco che sarà completato dal tandem Genchi-Favetta.
Tra i pali dovrebbe esserci la conferma del portiere under Giappone (‘01) che ha ben figurato in coppa contro l’Altamura. La difesa, da destra a sinistra, dovrebbe essere composta da un altro under tra De Caro e Pelliccia entrambi del 2000, Allegrini, Luigi Manzo e Ferrara (‘99), davanti a loro dovrebbe agire la coppia di centrocampisti centrali Matute, Marino (‘00). Scalpitano e cercano una maglia da titolare anche Stefano Manzo e il rientrante Stefano D’Agostino voglioso di mettersi a disposizione del mister e di regalare altri gol ai “suoi” tifosi. L’appuntamento è alle ore 17.00 in un Erasmo Iacovone in fase di restyling che purtroppo non potrà ospitare tifosi ospiti, ai quali è stata vietata la trasferta in terra tarantina per motivi di ordine pubblico.
A dirigere la contesa sarà il signor Niccolò Turrini della sezione di Firenze coadiuvato dagli assistenti Giuseppe Cesarano e Luca Lisi.