UNO-DUE

Boxe
Typography

La Quero-Chiloiro Taranto a testa alta nel confronto con la storica boxe Parma


Un confronto spettacolare che fa bene alla boxe. E' quanto ha regalato la sfida dilettantistica tra Boxe Parma e Quero-Chiloiro Taranto. Due società storiche, prodighe di talenti. Con una accoglienza calorosa nei confronti del sodalizio pugliese, la Boxe Parma, datata 1933, è guidata dal “profeta del ring” Maurizio Zennoni, che ha portato al trionfo sinora 9 campioni italiani, 2 d'Europa ed un Mondiale. Nel confronto dilettantistico di sabato scorso, tenutosi al campo sportivo di Baganzola, valido come “IX Memorial Ermes Zerbini”, la Quero-Chiloiro Taranto ha firmato una prova densa di tecnica ed orgoglio, facendo registrare due vittorie e quattro sconfitte.
Nella riunione promossa dalla società Stella d'Oro al Merito sportivo del Coni, il clou è stato caratterizzato dal match tra Costantin Pancrat e Gabriele Gitto. Ha vinto, per la terza volta consecutiva, il beniamino di casa Pancrat. L'anticamera dilettantistica ha lanciato lo spettacolo, con il generoso contributo dei talenti della Quero-Chiloiro Taranto, guidati dall'allenatore Cosimo Quero. Questi i risultati e l'andamento degli incontri: prestazione tattica e d'anticipo dello Youth 75 kg. Andrea Ottomano (Quero-Chiloiro) nei confronti di Alexandru Bucanov (Boxe Parma); successo pieno, con una prova offensiva, da parte dello Youth 60 kg. Francesco Brandi (Quero-Chiloiro) nei confronti di Andrea Zoghlani (Boxe Parma); sconfitta sfortunata dello Youth 60 kg. Domenico Maffei che, contro Federico Salami (Boxe Parma) alzava forzatamente bandiera bianca nella terza ripresa a causa di noie muscolari alla schiena, subendo lo stop per intervento medico dopo le due toniche prime riprese; altro match intenso, equilibrato, segnato da una sconfitta al limite nei confronti dell'Elite 75 kg. Vito Potenza (Quero-Chiloiro), battuto da Filipenco Vadislav (Boxe Parma); sconfitta del Senior 75 kg Giuliano Galeone (Quero-Chiloiro) di fronte a Yaya Kone (Boxe Parma) nella sfida che però la giuria ha decretato la più bella dell'evento; sconfitta nei Senior 75 kg. di Hisham Tosom (al debutto l'atleta di origini egiziane della Quero-Chiloiro) nei confronti di Andrea Scanzo (Boxe Parma).

LE PROSSIME DUE TAPPE Prosegue il “Taranto coi Guantoni Tour” promosso dalla seconda società del Merito italiano della boxe Quero-Chiloiro Taranto. Doppio appuntamento sabato prossimo, 24 giugno, nel bolognese. A Porretta Terme, in occasione della Coppa Italia Giovanile, è in programma il triangolare Emilia-Romagna-Puglia, Toscana. Nell'evento promosso dalla società Alto Reno, guidata dall'ex pugile tricolore della Quero-Chiloiro Emanuele Orlando, il club rossoblù rappresenterà la Puglia con sette boxeur guidati all'angolo dai tecnico Salvatore Versace e Cataldo Quero. Quest'ultimo prenderà contestualmente parte, come giudice di gara, alla Coppa Italia Giovanile Una nomina frutto della sua presenza nella Commissione tecnica federale del settore giovanile.
L'altra tappa della Quero-Chiloiro sarà sabato 24 a San Giovanni in Persiceto, nella sfida Puglia-Emilia-Romagna, organizzata dalla Sempre Avanti Bologna. Sette match per gli atleti del team tarantino, che sarà guidato dal tecnico Cosimo Quero.

QUATTRO EVENTI NEL TARANTINO La Quero-Chiloiro Taranto sarò organizzatrice di quattro eventi del pugilato nella provincia jonica. Queste le date e le località: 8 luglio a Sava, 15 luglio a Taranto, il 29 luglio a Castellaneta Marina e il 6 agosto a Campomarino.