Asl Taranto, sindacati: ''Ancora focolai negli ospedali, chiediamo tavolo urgente''

Asl Taranto, sindacati: ''Ancora focolai negli ospedali, chiediamo tavolo urgente''

Dura nota delle associazioni dei lavoratori, che lamentano da parte dell'Ente un'inefficienza della prevenzione sui luoghi di lavoro

 

Ancora focolai Covid negli Ospedali della Asl Taranto. È questa la denuncia espressa dalle segreterie provinciali di FP CGIL, Cisl FP, Uil Fpl e Fials in un duro comunicato rilasciato questa mattina. Sotto i riflettori i diversi casi di chiusura del reparto medicina a Martina franca e a Manduria e il blocco di inizio maggio dei ricoveri per le malattie infettive al Moscati.

“Chiediamo all’Asl Taranto – si legge nella nota – di conoscere, per il tramite dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza, informazioni e documentazione inerente agli infortuni da contagio Covid. Tale richiesta viene ritenuta irrinunciabile a causa delle crepe emerse nelle garanzie di sicurezza e di salute, per gli operatori e per gli utenti, tanto da rendere, a nostro parere, inevitabile un ricorso alle Autorità da parte degli RLS che parallelamente alla presente vengono convocati, vista la parziale sufficienza delle misure adottate per la prevenzione e la protezione dai rischi”.

I gruppi sindacali, che non sposano le tesi emerse da alcuni articoli sulla stampa locale che dipingono gli operatori come superficiali e distratti, chiedono a gran voce un confronto urgente con il Servizio di Prevenzione e Protezione (SPP), con il Risk Management e con gli RLS, per comprendere quali sono i motivi che hanno causato i focolai e quali azioni vengono adottate per rendere davvero efficiente la prevenzione prevista dalle norme.