Covid, I.S.S.: ''Il vaccino ha evitato 8 milioni di casi e 150mila decessi''

Covid, I.S.S.: ''Il vaccino ha evitato 8 milioni di casi e 150mila decessi''

Il report pubblicato in questi giorni ha evidenziato l'efficacia della campagna vaccinale italiana nel periodo dal 27 dicembre 2020 al 31 gennaio 2022

 

La vaccinazione contro il Covid-19 ha evitato in Italia 8 milioni di casi, 500.000 ospedalizzazioni, 55.000 ricoveri in terapia intensiva e 150.000 decessi: sono questi i dati che emergono dal report "Infezioni da Sars Cov 2, ricoveri e decessi associati a Covid-19 direttamente evitati dalla vaccinazione", pubblicato il 13 aprile dall'Istituto Superiore di Sanità.

I dati sono riferiti al periodo che va dal 27 dicembre 2020 (data di inizio della campagna vaccinale italiana) al 31 gennaio 2022 e ottenuti usando un metodo già sperimentato da altri Paesi, combinando i dati della Sorveglianza Integrata con quelli dell’anagrafe nazionale vaccini del ministero della Salute.

L'efficacia della campagna vaccinale nell'evitare ricoveri e decessi è stata maggiore nel periodo compreso tra la seconda parte del 2021 e gennaio 2022, quando le persone che si sono sottoposte alla vaccinazione sono state più numerose.

In particolare, a beneficiare del siero contro il Covid-19 sono stati gli over 80, fascia della popolazione in cui il report stima che si sia evitato il 72% dei decessi; a seguire le altre fasce comprese tra 70 e 60 anni.

Nel solo mese di gennaio 2022, caratterizzato dalla circolazione della contagiosa variante Omicron, l'I.S.S. ritiene che il vaccino abbia evitato 74.000 decessi e 5,2 milioni di contagi.