Covid, Italia: riprendono a salire i contagi, campagna vaccinale ferma

Covid, Italia: riprendono a salire i contagi, campagna vaccinale ferma

Il presidente di Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta: ''Necessario implementare la somministrazione della quarta dose a fragili e over 60''

 

Torna a salire, in Italia, la curva dei contagi da Covid-19, invertendo la tendenza dopo un mese.

E' quanto emerge dall'ultimo report di Fondazione Gimbe, che segnala un aumento dell'11,3% dei nuovi casi nella settimana 14-20 settembre; in particolare, sono 15 le regioni italiane in cui si rileva l'aumento dei casi.

Continua a scendere, invece, l'occupazione ospedaliera: i ricoveri ordinari diminuiscono del 9,6%, le terapie intensive dell'8% e dei decessi del 12,8%.

Gimbe segnala anche che le percentuali di chi ha iniziato o completato il ciclo vaccinale sono ferme (rispettivamente al 88,2% e 86,7% della platea) e che i non vaccinati sono 6,81 milioni, di cui 1,11 milioni di guariti protetti solo temporaneamente. 

Ancora troppo poche, inoltre, le somministrazioni delle quarta dose destinata a fragili e over 60: finora sono state somministrate solo 3,2 milioni di dosi.

A tal proposito Nino Cartabellotta, presidente di Fondazione Gimbe, ha dichiarato che l'inversione della curva dei contagi, unita alla riapertura delle scuole, la maggior frequentazione dei luoghi chiusi per i primi freddi e l’imminente stop alle mascherine sui mezzi pubblici "possono determinare un aumento dei nuovi casi di imprevedibile entità", rendendo "urgente" che oltre 14 milioni di persone ricorrano alla quarta dose del vaccino.

“In un momento di disorientamento generale della popolazione - ha concluso Cartabellotta - e di sostanziale stallo della campagna vaccinale è utile ribadire tre cose: innanzitutto, al momento non è previsto un ulteriore richiamo per chi ha già fatto la quarta dose e in secondo luogo, i vaccini aggiornati non sono autorizzati per il ciclo primario, che deve essere effettuato esclusivamente con il vaccino originale. Infine per gli over 12 non inclusi nella platea la quarta dose non è raccomandata dal ministero della Salute né le Regioni consentono le prenotazioni, nonostante l’autorizzazione di Aifa".