Covid, Puglia: accordo per tamponi rapidi in farmacia

Covid, Puglia: accordo per tamponi rapidi in farmacia

Le farmacie convenzionate effettueranno il test con oneri a carico della Regione, dietro prescrizione del medico/pediatra di libera scelta

 

Siglato l'accordo tra il Dipartimento di promozione della salute della Puglia, Federfarma Puglia e Assofarm per l’esecuzione dei test rapidi antigenici al prezzo calmierato di 15 euro, con oneri a carico della Regione, in farmacie convenzionate pubbliche e private.

Il direttore del Dipartimento, Vito Montanaro ha dichiarato che “la partecipazione delle farmacie a tale attività sarà su base volontaria e i test rapidi saranno eseguiti con oneri a carico della Regione al prezzo calmierato di 15 euro, previa prescrizione su modulistica regionale dematerializzata da parte dei Medici di Medicina Generale/Pediatri di Libera scelta.
L’accordo definisce gli aspetti tecnico-operativi sottesi all’attività di screening che potrà svolgersi, su prenotazione, secondo modalità diverse e alternative: all’interno della farmacia in uno spazio separato da quelli dedicati all’accoglienza dell’utenza e alla vendita; durante l’orario di chiusura dell’esercizio; in ambiente esterno e adiacente alla farmacia; mediante il servizio domiciliare. I risultati dei test effettuati saranno registrati dalle farmacie sul sistema informativo IRIS".

L’accordo ha l'obiettivo di implementare la capacità di screening e tracciabilità del Sistema Sanitario regionale, messo a dura prova dal sensibile incremento del numero dei contagi che sta caratterizzando la quarta ondata pandemica.