Lanciava droga dal balcone, arrestata spacciatrice tarantina

Lanciava droga dal balcone, arrestata spacciatrice tarantina

La donna, 39 anni, aveva gettato alla sua dirimpettaia due piccoli borselli contenenti, tra le altre cose, 32 dosi di hashish, un coltello a serramanico e 25 euro in contanti

 

Operazione antidroga dei Falchi della Squadra Mobile in Città Vecchia. I poliziotti, durante i loro servizi motomontati, hanno notato un continuo movimento di giovani in un vicolo del Borgo antico, dove abita un noto pregiudicato dedito abitualmente all’attività di spaccio.

Dopo pochi minuti di appostamento, i Falchi, occlusa ogni via di fuga, si sono presentati alla porta del sospettato situata al primo piano di quello stabile.

Nel corso dell’operazione, prima di entrare in casa, i poliziotti hanno notato una donna, identificata come la moglie del pregiudicato, che si sporgeva dal balcone e, chiamando a gran voce la sua dirimpettaia, le lanciava due piccoli borselli.

L’immediato intervento degli altri poliziotti posizionati in strada ha permesso di raggiungere l’abitazione di fronte e di recuperare i due borselli lanciati poco prima.

All’interno degli stessi, sono state ritrovate 32 dosi preconfezionate di “hashish” e 3 involucri della stessa sostanza stupefacente per un peso complessivo di circa 200 grammi, oltre ad un bilancino, una lama ancora intrisa di hashish, un coltello a serramanico e 25 euro in contanti.

Dopo quanto recuperato la donna, una tarantina di 39 anni, è stata arrestata per spaccio. La droga e le banconote sono state poste sotto sequestro.

Continueranno e si intensificheranno soprattutto in occasione delle prossime festività del 1° maggio e dell’approssimarsi della stagione estiva, i servizi di controllo del territorio da parte degli equipaggi della Squadra Volante, nonché i servizi antirapina e di polizia giudiziaria degli organi investigativi della Questura.