Sparatoria San Vito: fermato un 37enne, pista droga resta viva

Sparatoria San Vito: fermato un 37enne, pista droga resta viva

La lite potrebbe essere legata allo spaccio di stupefacenti nei dintorni del locale. Nel frattempo dimessi 8 dei 10 feriti

 

Un 37enne tarantino già noto alle forze dell’ordine per piccoli precedenti sarebbe stato fermato dalla Polizia per la sparatoria avvenuta la scorsa notte. Oltre ai futili motivi gli inquirenti battono anche la pista investigativa legata allo spaccio di droga. Il gruppo di grottagliesi, infatti, pare volesse ritagliarsi un ruolo nel commercio dentro e fuori dallo Yachting. Stando alle prime indiscrezioni tra i feriti ci sarebbe il figlio di un personaggio noto alle forze dell’ordine di Grottaglie.

Tra i 10 feriti a causa della sparatoria avvenuta la scorsa notte in un locale di San Vito (TA), medicati presso il Pronto Soccorso dell’ospedale “SS.Annunziata” di Taranto, 7 sono stati dimessi con una prognosi di 15-30 giorni. Degli altri tre, uno risulta in condizioni serie, ed è in prognosi riservata presso il reparto di Chirurgia Vascolare del SS.Annunziata. Gli altri due, non in gravi condizioni, sono ricoverati presso il reparto di Ortopedia dello stesso nosocomio.