Taranto, Acciaierie d'Italia ospita la sessione finale dello Steelmaster

Taranto, Acciaierie d'Italia ospita la sessione finale dello Steelmaster

Presso lo stabilimento siderurgico tarantino si è svolta la discussione finale del corso di formazione ad alto livello per i quadri delle aziende siderurgiche italiane

 

Si è tenuta il 16 e 17 giugno, presso lo stabilimento di Acciaierie d'Italia a Taranto, la discussione delle tesi scritte dai partecipanti alla XXIV edizione dello Steelmaster, un corso ad alto livello per i quadri intermedi delle aziende siderurgiche italiane organizzato da RINA CSM e diretto da Enrico Gibellieri.

L'obiettivo del corso è fornire ai partecipanti gli strumenti e le metodologie per delineare un quadro completo della siderurgia a livello nazionale, europeo e mondiale.

Ogni partecipante a fine corso ha scelto un argomento trattato nel master per approfondire temi di stretta attualità per il settore siderurgico quali la digitalizzazione, l’automazione e la robotizzazione del ciclo produttivo dell'acciaio nella transizione verso una sempre più marcata decarbonizzazione (utilizzo del DRI e dei forni elettrici), l'applicazione dei principi di Industria 4.0 e il sistema di controllo della gestione dei forni di riscaldo delle bramme nella produzione lamiere.

“L’azienda continua ad investire nella formazione delle risorse umane, considerate strategiche per le loro competenze e siamo particolarmente soddisfatti dell’importante contributo fornito dai partecipanti di Acciaierie d’Italia con le loro proposte concrete e costruttive” ha dichiarato Arturo Ferrucci, Direttore Risorse Umane di Acciaierie d’Italia., specificando che Acciaierie d’Italia attraverso il suo Centro di Formazione ha investito su 18 manager aziendali, per contribuire ulteriormente alla formazione delle proprie risorse.

Anche i partecipanti allo Steelmaster hanno apprezzato l’iniziativa aziendale, definendola "un’opportunità di sviluppo delle proprie competenze e di partecipazione alle trasformazioni previste nel futuro".