Taranto: beccato a rubare in gioielleria, arrestato 45enne

Taranto: beccato a rubare in gioielleria, arrestato 45enne

L'uomo, un pregiudicato, aveva messo insieme una refurtiva di 400 euro 

 

Questa notte, una telefonata alla Sala Operativa ha segnalato un uomo che, travisato da un passamontagna e armato di martello, era impegnato ad infrangere i vetri di una gioielleria sita in Via Anfiteatro, con il chiaro intento di rubare. I poliziotti del 113 hanno allertato i colleghi della Volante, che transitavano in una strada parallela a quella dove stava avvenendo il furto. Pochissimi istanti sono stati necessari agli agenti per giungere sul posto. Il ladro, alla vista dell’auto della polizia, con estrema calma si è allontanato dal posto cercando di passare inosservato.

All’invito a fermarsi da parte di uno dei poliziotti scesi dall’auto, l’uomo, impugnando un cacciavite, ha minacciato l’agente e poi ha cercato la fuga nelle vie limitrofe. Inseguimento durato poche decine di metri. Il fuggitivo è stato raggiunto, disarmato e definitivamente bloccato. Nonostante il suo atteggiamento tutt’altro che collaborativo, i poliziotti sono riusciti a farlo salire sull’auto di servizio.

Con la collaborazione di un altro equipaggio della Sezione Volante, si è proceduto ad un’accurata ispezione dei luoghi, recuperando lungo il tragitto di fuga i gioielli rubati poco prima dalle vetrine. Il 45enne pregiudicato è stato accompagnato negli uffici della Questura e dopo le formalità di rito è stato arrestato per furto aggravato. Tutta la refurtiva per un valore di circa 400 euro è stata riconsegnata al legittimo proprietario, poi rintracciato nel cuore della notte.