Carcere di Taranto, si è impiccato un detenuto

Carcere di Taranto, si è impiccato un detenuto

A riferirlo il Sappe (sindacato degli agenti della Polizia Penitenziaria)

 

Un detenuto 48enne, tarantino, si è tolto la vita impiccandosi ieri notte nella casa circondariale "Carmelo Magli" del capoluogo ionico. Solamente questa mattina è stato scoperto, ma le sue condizioni erano già troppo gravi.

"A quell'ora prima delle 8 - ha spiegato in una nota il Sappe, sindacato degli agenti della Polizia Penitenziaria - un solo agente deve gestire un intero piano composto da tre sezioni detentive lunghe circa 50 metri ciascuna, con circa 70 detenuti per sezione da controllare per un totale di oltre 200 detenuti. A controllare dovrebbero essere almeno 4 agenti. Chi ha le responsabilità e non prende provvedimenti - conclude il Sappe - inizi a pagare: lo Stato deve garantire anche l’incolumità dei detenuti con ogni mezzo".