Operazione Venere, la Polizia smantella rete criminosa

Operazione Venere, la Polizia smantella rete criminosa

10 i provvedimenti cautelari, sospesi anche medici e avvocati che avrebbero creato un'associazione a delinquere finalizzata alla simulazione di falsi incidenti stradali. Aggiornamenti ulteriori nel corso della mattinata

 

Alle prime ore di questa mattina, la Polizia di Stato, con il personale del Compartimento Polizia Stradale per la Puglia di Bari, ha dato corso all’Operazione “Venere” eseguendo 10 provvedimenti cautelari, di cui tre arresti domiciliari, un obbligo di presentazione agli uffici della P.G. e sei sospensioni della professione per 12 mesi, a carico di avvocati e medici soggetti residenti nelle province di Taranto.

Gli arrestati, indagati per associazione a delinquere finalizzata alla simulazione di falsi incidenti stradali, nel corso del tempo avrebbero creato una vera e propria rete criminosa con il fine di conseguire l’indennizzo delle compagnie di assicurazioni attraverso la falsificazione, alterazione e pre-costituzione di documentazione sanitaria.