Cambio di casacca?

Cambio di casacca?

L'edizione odierna del Corriere della Sera riporta l'indiscrezione che riguarda la deputata tarantina eletta nel collegio dell'Emilia Romagna. Da Fratelli d'Italia alla Lega, l'effetto Draghi comincia a produrre i primi effetti

 

Da Fratelli d’Italia alla Lega (e prim’ancora dal Pd all’Udc di Michele Tucci). Dai banchi dell’opposizione a quelli della maggioranza. L’effetto Draghi inizia a produrre i primi effetti. A scompaginare le coalizioni. Ad attraversare gli schieramenti. Al resto ci pensano certi comportamenti arcitaliani alla Curzio Malaparte. Secondo l’edizione odierna del Corriere della Sera, Ylenja Lucaselli, deputata tarantina eletta per il partito della Meloni nel collegio dell’Emilia Romagna, potrebbe presto cambiare casacca. Lasciare la sorella di Fratelli d’Italia per passare con il Salvini antieuropeista e sovranista convertitosi, nel frattempo, dalla sera alla mattina, alle magnifiche sorti e progressive del moderatismo democratico. Altro che Umberto Eco con le sue anticipazioni sul Terzo Millennio. Qui siamo oltre. Qui siamo al meglio che meglio non si può. Ci si è spinti in una terra abitata da tutti e, proprio per questo, indistinta e omologata alla fine come certi frullati estivi. Tutti, con poche eccezioni. La Grande Coalizione ha governato la Germania, con la Merkel cancelliere, per oltre 8 anni. I risultati, a chi fosse interessato all’esperimento, sono disponibili. Basta cercarli. Studiarli con approccio comparativo. Capire cosa significhino i gabinetti di salute pubblica per democrazie in affanno e parecchio claudicanti. I valzer continueranno, statene certi. Il ballo delle dilettanti (debuttanti, pardon) anche…