Scomparsa l’ex sindaco Rossana Di Bello

Scomparsa l’ex sindaco Rossana Di Bello

L’ex primo cittadino ha perso la sua battaglia contro il Covid

 

L’ex sindaco di Taranto Rossana Di Bello è scomparsa questa mattina all’età di 64 anni. Dopo aver contratto il Covid era stata ricoverata al “Moscati” lo scorso 24 marzo in virtù di un peggioramento delle sue condizioni. La Di Bello già esponente di Forza Italia venne eletta il 30 aprile 2000 sindaco di Taranto, poi nuovamente a capo dell’Esecutivo jonico nel 2005. Nel 2006 si dimette dalla carica in seguito alla condanna in primo grado ad un anno e quattro mesi per abuso di ufficio e falso ideologico per lo scandalo della gestione dell’inceneritore cittadino, in virtù del quale rassegnò le proprie dimissioni, per poi essere assolta da tutte le accuse il primo marzo 2011.  Il commissario straordinario Tommaso Blonda, nominato al suo posto, dichiarerà il dissesto finanziario del Comune di Taranto.  Nel 2020 la sezione distaccata di Lecce della Corte d’Appello di Taranto rigetta la richiesta di risarcimento danni da mezzo milione di euro presentata dal Comune di Taranto nei confronti dell’ex sindaco, dell’ex vice sindaco Michele Tucci e di alcuni ex dirigenti ed ex revisori di conti.  Per i giudici si trattava di “situazione di disordine contabile e di mancanza di flussi informativi con l’ufficio Ragioneria" tale da non “comprendere se le omissioni contabili di quelle poste attive e passive contestate agli imputati” fossero state “dolose o colpose”.

foto archivio quirinale