Picerno, grana sintetico. Scaduta l'omologazione?

Picerno, grana sintetico. Scaduta l'omologazione?

Secondo notizie raccolte dalla nostra redazione, al netto dell’ordinanza della Corte Sportiva D’Appello Nazionale III Sezione, mostratavi in anteprima da Cosmopolismedia nel pomeriggio di mercoledì 9 giugno, sarebbe proprio il manto erboso in sintetico dell’impianto lucano il motivo del contendere

 

Si arricchisce di ulteriori dettagli la querelle relativa al ricorso inoltrato dall’Usd Lavello, in merito alla gara contro l’Az Picerno disputatasi in data 11 aprile sul sintetico del Mancinelli di Tito.

Secondo notizie raccolte dalla nostra redazione, al netto dell’ordinanza della Corte Sportiva D’Appello Nazionale III Sezione, mostratavi in anteprima da Cosmopolismedia nel pomeriggio di mercoledì 9 giugno, sarebbe proprio il manto erboso in sintetico dell’impianto lucano il motivo del contendere.

Se in un primo momento infatti, il ricorso inoltrato dal sodalizio lavellese pareva essere incentrato sulle dimensioni del Mancinelli (come accaduto in occasione del ricorso presentato dal Bitonto, ed immediatamente rigettato, ndr), in questo momento sotto la lente di ingrandimento è finita l’omologazione del tappeto di gioco in erba sintetica, che stando ad indiscrezioni da noi raccolte sarebbe scaduta proprio qualche giorno prima della disputa del derby lucano. Si tratta di un elemento importantissimo che di fatto pone l’accento su un aspetto del tutto nuovo e che potrebbe ribaltare le decisioni già assunte dal Giudice Sportivo.

Nulla filtra dalle società direttamente interessate, ma decisivi sviluppi dovrebbero giungere entro il fine settimana, così da consentire un regolare svolgimento dell’ultimo atto della stagione che vedrà poste una contro l’altra proprio il Lavello di Karel Zeman, a caccia di punti pesanti in chiave play off ed il Taranto cui servono tre punti per festeggiare il salto in serie C.