Taranto vince e blinda la vetta della classifica

Taranto vince e blinda la vetta della classifica

Si è disputato quest'oggi alle 15.00 allo stadio Erasmo Iacovone, il match valevole per la ventiquattresima giornata di serie d girone H, tra Taranto fc e FBC Gravina


Vittoria importante a cospetto di ottimo avversario per gli ionici che viste le sconfitte di Casarano e Piecerno saldano di fatto il primo posto in classifica aldilà dei risultati che matureranno nei recuperi. Laterza schiera in campo un modulo offensivo. E' 4-2-4 con Tissone e Marsili in mediana e davanti Falcone, Rizzo N, con Serafino e Diaz. In difesa torna la difesa tipo con Rizzo G. al centro dopo la squalifica scontata nel turno precedente. Predominio territoriale del Taranto nella prima parte del match con i gialloblu ospiti che si difendono con tutti gli effettivi e provano a ripartire in contropiede.

Al quarto d'ora ci prova Marsili su punizione dai 20 metri ma il suo tiro termina alto.

Al 22' il Taranto perde Falcone per infortunio. Al suo posto entra Versienti.

Al 28' Diaz sblocca il risultato con un gran colpo di testa su calcio d'angolo battuto dal solito Marsili.

Al 41' su un errato disimpegno di Tissone in fase difensiva il Gravina va al tiro dal limite con Agresta che alza però troppo la mira.

Primo tempo avaro di emozioni a parte il gol rossoblu che va in archivio dopo 2 minuti di recupero. Inizia la seconda frazione di gioco con un Gravina un po' più volitivo ma con poche idee in fase offensiva nonostante i 3 cambi operati dal tecnico Gaburro.

Al 54' Rizzo dal limite dell'area su ottimo invito di Versienti calcia di destro mandando la palla però su un difensore avversario.

Al 70' interessante traversone dalla sinistra di Rizzo Guastamacchia impatta di testa ma il suo tentativo non inquadra la porta difesa da Pagkratis.

Al 78' Toskic ci prova dal limite dell'area e il suo tiro termina di pochissimo fuori alla sinistra della porta del portiere di casa Ciezkowski.

Al 79' ingenuità di Gianmarco Rizzo che compie un fallo a centrocampo beccandosi il secondo giallo della gara che gli costa l'espulsione. Taranto in 10 uomini negli ultimi minuti di gioco con Laterza che corre subito ai ripari sostituendo Nicolas Rizzo con il difensore centrale Silvestri.

Alza il baricentro e gioca ormai stabilmente nella metà campo ionica il Gravina che proferisce il massimo sforzo alla ricerca del gol del pareggio.

Al 92' ci prova Agresta su punizione dai 25 metri. Bravo Ciezkowski a bloccare la palla.

Un minuto dopo si rivede il Taranto in attacco con Alfageme appena entrato al posto di Diaz che conclude alto sulla trasversale. Dopo ben quasi otto minuti di recupero l'arbitro il signor Cutrufo di Catania decreta la fine della partita.

TARANTO-GRAVINA 1-0

RETI: 28' Diaz (T)

TARANTO 4231: Ciezkowski; Boccia, Guastamacchia, G. Rizzo, Ferrara; Tissone, Marsili; N. Rizzo (80' Silvestri), Serafino (59' Mastromonaco), Falcone (22' Versienti, 66' Matute); Diaz. Panchina: Zagari, Shehu, Silvestri, Marrazzo, Corvino, Alfageme. All. Laterza.

GRAVINA 433: Pagkratis; Gilli (46' Toskic), Dentamaro, De Gol (83' Angelini), Perez; De Feo, Agresta, Messori (46' Cianci); Cappiello (52' Gjonaj), Abayan, Ben Khalek (46' Bisconti). Panchina: Martellone, Nocerino, Correnti, Gjini. All. Gaburro.

ARBITRO: Alessandro Cutrufo di Catania. Assistenti: Ilario Montanelli di Lecco e Bruno Galigani di Sondrio.

AMMONITI: Gilli, Toskic, Agresta (G); Guastamacchia (T).

ESPULSI: Gianmarco Rizzo (T) all'80' per doppia ammonizion.

NOTE: Angoli 3-6.