Ufficiale, il San Paolo diventa "Stadio Diego Armando Maradona"

Ufficiale, il San Paolo diventa "Stadio Diego Armando Maradona"

Approvato il cambio di nome dell'impianto grazie a una delibera della Giunta comunale

 

La Giunta comunale di Napoli ha approvato nel pomeriggio di oggi la delibera con la quale lo stadio San Paolo di Fuorigrotta viene intitolato a Diego Armando Maradona con la denominazione “Stadio Diego Armando Maradona”.

La delibera, proposta dal sindaco Luigi de Magistris, dall’assessore alla Toponomastica Alessandra Clemente e firmata da tutta la Giunta comunale, sancisce così il cambio della denominazione dello stadio, decisa e propagandata dal primo cittadino già a 24 ore dalla morte del Pibe de Oro, scomparso lo scorso 25 novembre. Ora manca solo l’autorizzazione del prefetto, per la deroga alla norma che vieta l’intitolazione di luoghi pubblici a persone decedute da meno di 10 anni.

Nell’atto ufficiale dell’amministrazione comunale di Napoli, Maradona viene ricordato come “il più grande calciatore di tutti i tempi, i cui altissimi meriti sportivi sono stati tra l’altro riconosciuti con la nomina ad ambasciatore della Fifa, che con il suo immenso talento e la sua magia, ha onorato per 7 anni la maglia della squadra del Napoli, regalandole i due scudetti della storia e altre coppe prestigiose, e ricevendo in cambio dalla città intera un amore eterno e incondizionato”.

Dunque tutti d'accordo o quasi. Perché nei giorni scorsi c'è chi aveva rifiutato questo accostamento tra sacro e profano e non avrebbe voluto che il ricordo di un personaggio importante per la città potesse cedere il passo all'idolatria quasi come una religione.
"Lo stadio San Paolo resti al Santo che ci ha portato Gesù! Sento con umiltà la grande responsabilità di dirvelo", recitava la missiva, di don Salvatore Giuliano, parroco della basilica di San Giovanni Maggiore, inviata al cardinale Sepe. Da qui una discussione interna nel mondo ecclesiastico partenopeo, pronto a valutare anche l'ipotesi di una doppia denominazione, sull'esempio del "Meazza" in San Siro di Milano. Ma ormai il dado è tratto e il San Paolo di Napoli sarà a breve lo stadio Diego Armando Maradona.